Cyberpunk 2077 è uno dei videogiochi di cui più si sta parlando nell'ultimo periodo. Intanto, dalla dichiarazioni del produttore Richard Borzymowski sono emerse indiscrezioni circa il motore grafico alla base dello sviluppo del titolo, ben diverso da quello utilizzato per The Witcher 3.

Cyberpunk 2077, Richard Borzymowski fa chiarezza sul processo di realizzazione del gioco

Nel corso di un'intervista concessa al magazine MCV UK, Richard Borzymowski si è soffermato sul nuovo motore grafico a cui gli sviluppatori di CD Projekt RED si sono affidati per dar vita a Cyberpunk 2077.

Per l'ennesima volta, il produttore ha sottolineato l'esclusione dell'engine adottato per The Witcher 3. Una scelta che, a suo dire, andrebbe a tutto vantaggio di una resa su schermo nettamente più appagante, anche in virtù delle specifiche caratteristiche del videogioco.

Borzymowski è stato ancora più preciso: secondo le sue dichiarazioni, sviluppare Cyberpunk 2077 con il medesimo motore grafico del sopracitato titolo videoludico sarebbe stato praticamente impossibile. Una decisione che, alla luce di tale consapevolezza, darebbe l'impressione di essere stata quasi obbligata piuttosto che strategica.

Una cosa è certa: l'obiettivo è quello di stupire il pubblico non solo con le dinamiche di gameplay ma anche con panorami ed ambientazioni ancora più realistici.

L'uscita di Cyberpunk 2077 è prevista per il 16 aprile 2020 su PS4, Xbox One, Stadia e PC

Ogni singolo dettaglio dovrà essere ottimizzato per rendere Cyberpunk 2077 un vero e proprio punto di riferimento nel mondo del gaming. Innovazione e perfezionamento che chiamano in causa soprattutto l'illuminazione degli ambienti nei quali i diversi personaggi interagiranno fra loro.

Grazie al nuovo motore grafico, preso in considerazione dal team di CD Projekt RED, non ci saranno "compromettenti differenze di resa" in contesti notturni rispetto a quelli diurni.

Si tratta di un aspetto non trascurabile. Se è pur vero che lo sviluppo per il gameplay di giorno risulta più "semplificato", di notte tutto cambia: luci, riflessi e pioggia necessitano di maggiori risorse e performance al fine di conseguire il migliore risultato possibile.

Ecco spiegata la necessità di un engine ad hoc per questo acclamato prodotto: si punta ad offrire un impatto visivo dall'effetto Wow. Come prevedibile, le rivelazioni di Richard Borzymowski hanno contribuito ad aumentare le aspettative del pubblico. In merito alla data di rilascio di Cyberpunk 2077, vi ricordiamo che l'uscita della versione finale del gioco è prevista per il 16 aprile 2020 su PC, Xbox One, PS4 e Stadia.

Segui la nostra pagina Facebook!