Laureati Invaders è un ovvio riferimento al ben più noto Space Invaders, pietra miliare dei videogames di fama internazionale. In seguito alle dichiarazioni del Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca infatti, è stato creato un gioco che sta allietando le giornate di quarantena degli Italiani e non solo. Le dichiarazioni rilasciate nelle scorse settimane a mezzo video da De Luca hanno fatto scalpore e hanno avuto una cassa di risonanza di tutto rispetto. Quest'ultimo ha mostrato in video le mascherine prive di filtro che la Regione aveva ricevuto nel tentativo di contenere l'emergenza pandemica.

Aveva inoltre lanciato un vero e proprio monito ai laureandi campani in procinto di acquisire il tanto agognato titolo accademico. Durante la diretta ha infatti intimato alla popolazione campana lo stop a feste di laurea di ogni tipo con la seguente dichiarazione: "Vi mandiamo i carabinieri, ma li mandiamo con i lanciafiamme", tentando così di scoraggiare ogni tentativo di festeggiamento collegato al traguardo accademico.

Laureati Invaders: il gioco che vede protagonista Vincenzo De Luca

Se il videogioco è stato già scaricato sui cellulari di molte persone, anche le colorite dichiarazioni di Vincenzo De Luca hanno fatto il giro del mondo, riprese da Naomi Campbell, telegiornali giapponesi e dall'emittente tedesca Ntv.

Il videogioco vede il politico campano impugnare un lanciafiamme per fermare i laureandi intenzionati a festeggiare il traguardo accademico. Scopo del gioco è quello di distruggere tutti i nemici ballerini e canterini per salvare l'Italia dalla pandemia. L'incipit del gioco recita: “Incendia i neo laureati e salva la Campania” e immerge il giocatore in quella atmosfera giocosa e un po' sopra le righe che ha contraddistinto anche le dichiarazioni di Vincenzo De Luca.

E' chiaro che il videogioco non sia altro che una distrazione ludica formulata per alleviare le giornate di quarantena degli italiani. Un'idea tanto bizzarra quanto piacevole non solo per chi ama i Videogiochi.

Quarantena forzata: il videogame può essere un buon modo per distrarsi

Un videogame è sicuramente un buon metodo per distrarre i milioni di italiani che in questo periodo sono bloccati in casa a causa della quarantena forzata.

Allo stesso tempo però pone l'accento sulla visione che determinate dichiarazioni forniscono dell'Italia e dei suoi governanti locali. Un'iniziativa sicuramente ludica che funge da vero e proprio scacciapensieri per gli italiani e che promette di strappare un sorriso in un periodo particolarmente difficoltoso per tutta la popolazione tricolore.

Segui la pagina Videogiochi
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!