MetaWellness, start-up di Bari, ha appena presentato un braccialetto elettronico che potrebbe diventare uno strumento essenziale per gli stabilmente balneari per assicurare il distanziamento sociale e persino per permettere l'eventuale mappatura del contagio. Una soluzione che potrebbe essere adottata da qualsiasi struttura turistica in maniera tale da far trascorrere in sicurezza le vacanze in una stagione estiva che rischia di essere particolarmente complicata considerata l'emergenza in atto.

Labby light arriva da una start-up di Bari

MetaWellness è un'azienda che si occupa di sviluppare tecnologie finalizzate allo sport e al fitness in genere.

La start-up barese ha provato a sfruttare il suo know how per brevettare un braccialetto anti-Covid in grado di rendere meno problematica la convivenza tra i cittadini in ambienti a rischio assembramento. Ne è venuto fuori un braccialetto denominato Labby light che, una volta indossato, favorisce la possibilità di garantire il distanziamento sociale. La sua funzione è, in sostanza, quella di avvertire quando tra le persone c'è un avvicinamento tale da non essere garantita la misura minima della distanza affinché si concretizzi il così detto "distanziamento sociale".

Oltre al braccialetto ci sarà il formato stick

Nel momento in cui qualcuno si avvicina ad un'altra persona in maniera 'pericolosa', il braccialetto farà lampeggiare un led di cui è dotato e vibrerà.

Ma non solo. L'apparecchio è in grado di monitorare gli eventuali contatti, immagazzinarli in maniera sicura e favorire, dunque, la possibilità di isolare i focolai. Oltre al braccialetto esiste un'altra versione del prodotto, progettata con formato "stick". Questa può essere tenuta in tasca, in borsa o sulla cintura.

A far comunicare i braccialetti c'è una tecnologia wireless proprietaria che dunque non patisce di alcun tipo di disturbo esterno. Il funzionamento è assicurato senza necessità di un app associata sullo smartphone. Al momento sarebbe emerso l'interesse di diversi proprietari di stabilimenti balneari, disposti a dotarsi di un apparecchio da distribuire ad ogni bagnante al momento dell'ingresso nella struttura.

L'opportunità potrebbe risultare valida anche per residence e villaggi. Il braccialetto sarebbe poi da restituire una volta lasciati i luoghi di vacanza e da fornire ad altro eventuale ospite, dopo averlo igienizzato con i previsti protocolli sanitari. Arriva, perciò, dall'Italia una soluzione che potrebbe riportare le persone ad una quotidianità che possa quantomeno avvicinarsi ad una normalità che, in realtà, è ancora lontana.

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la pagina Politica
Segui
Segui la pagina Affari E Finanza
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!