Gli smartwatch di fascia media stanno spopolando nel mercato italiano. Oltre ai classici Apple Watch e Galaxy Wear di Samsung, il TicWatch PRO 2020 si fa notare per comodità e stabilità del software. Questo mercato in continua espansione cresce del circa 60% rispetto agli anni precedenti arrivando sul polso di circa un italiano su quattro. Mobvoi ha acquistato il marchio Tic due anni fa continuando la produzione di TicWatch e degli auricolari TicPods, aumentando il settore comunicazione soprattutto in oriente.

Caratteristiche tecniche dello smartwatch

Questo TicWatch PRO 2020 è dotato del sistema operativo di casa Google, un chipset Qualcomm Snapdragon Wear 2100.

Le dimensioni del quadrante sono 45 millimetri di diametro e 14,6 millimetri di spessore. Il cinturino in dotazione è in simil pelle sull'esterno e l'interno di silicone zigrinato che pone un grip elevato una volta indossato. Il display è un AMOLED 400x400, certificato agli standard militari 810G resistente alle temperature da -30° fino a 70°. Certificato anche IP68 resistente quindi ad acqua e polvere. La batteria è integrata e ricaricabile con cavo incluso nella confezione. La grandezza è di 415 mAH e l'autonomia può variare dalla tipologia di utilizzo. Attivando la modalità intelligente, quindi, comprensiva di tutte le app e utilizzo completo del software, l'autonomia è di due giorni. Utilizzando lo smartwatch in modalità essenziale la batteria arriva a durare fino a 30 giorni.

Nel comparto connettività, il TicWatch PRO 2020 porta sul mercato un bluetooth 4.2 e wifi 802.nbgn 2.4GHz, gps integrato. Uno dei punti di forza sono anche i sensori presenti: accelerometro, giroscopio, bussola, frequenza cardiaca PPG, luce ambientale,sensore d’utilizzo a bassa latenza.

Caratteristiche software e installazione dello smartwatch sullo smartphone

Il primo passaggio per la configurazione del dispositivo, è sicuramente l'accensione tramite il tasto alto laterale, e il download sul proprio device dell'applicazione Wear OS di Google. Una volta completata la configurazione, sia nell'app che nel TicWatch, l'abbinamento avviene attraverso associazione bluetooth.

Sull'applicazione si genererà un codice da riportare sullo smartwatch per completare l'accoppiamento. Il menù è simile ai concorrenti con sistema operativo di Google, troviamo infatti una grafica circolare che porta su tutte le applicazioni pre-installate. Tra quest'ultime troviamo il pacchetto salute con la possibilità di misurare il battito cardiaco e renderlo anche un contapassi con l'ausilio del GPS. Dal tasto impostazioni è possibile sia modificare il design che le funzionalità base, sia modificare l'utilizzo del secondo e ultimo tasto fisico presente, facendoci, una volta premuto, apparire sulla pagina impostata precedentemente.

Segui la pagina Smartphone
Segui
Segui la pagina Google
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!