Chi dovesse trascorrere le sue vacanze a Chamonix o avesse la possibilità di trattenersi per una mezza giornata, non si faccia sfuggire l'opportunità di salire a l'Aiguille du Midi con la funivia che,in due tratti e in circa 20 minuti sale dai 1030 metri della stazione di partenza ai 3777 metri di quella d'arrivo.

Un'imperdibile vista sul Monte Bianco

La salita all'Aiguille du Midi non è tra i viaggi più adrenalici che si possono fare, ma assicura emozioni a non finire.

Appena usciti sulla passarella, che unisce la stazione d'arrivo con ascensori che portano ai 3842 della vetta, ci si trova di fronte alla parete meridionale del massiccio del Monte Bianco; chi ama la montagna non può che rimanere affascinato dall'imponenza delle catene montuose che si possono ammirare da questo punto, anche se meraviglia ancora di più cosa l'uomo è riuscito a costruire a quell'altezza sulla guglia di una montagna.

Non si può dimenticare che, recentemente, a Cormayeur è stata inaugurata la nuova ipertecnologica funivia Sky Way Monte Bianco la quale raggiunge i 3452 metri di Punta Helbronner; è anch'essa dotata di una stazione d'arrivo con un bellissimo design, ma le condizioni di quel luogo hanno permesso la costruzione di una sola terrazza panoramica sommitale da 14 metri di diametro con una vista a 360 gradi sul massiccio montuoso più alto delle Alpi.

La stazione di arrivo dell'Aiguille è, invece, un incredibile complesso tecnologico la cui principale caratteristica è proprio il grande numero di terrazze panoramiche poste a diverse altezze, su diversi fianchi della montagna e a cui si accede attraverso facili rampe di scale; poi i più arditi possono salire con ascensore alla terrazza della vetta, da dove potranno accedere ad una nuova prodezza tecnologica; un cubo di vetro interamente trasparente, entrando nel quale si troveranno sospesi nel vuoto con mille metri di strapiombo sotto i piedi! Brividi garantiti!

Gli impianti dell'Aiguille du Midi sono infine collegati, con una cabinovia, a quelli Italiani di Punta Helbronner, assicurando un indimenticabile attraversata sui giacciai del Monte Bianco.

Alcune avvertenze per chi volesse visitare l'Aiguille du Midi

La salita in vetta è sconsigliata ai bambini molto piccoli (sotto i tre anni non è permesso) e a persone affette da patologie che potrebbero aggravarsi alle condizioni di pressione e temperatura (in inverno) tipiche di quelle altezze; anche persone in buona salute potrebbero avere qualche piccolo disturbo respiratorio se dovessero passare, nello stesso giorno, dalle condizioni climatiche a livello del mare a quelle degli 3800 metri, dove la percentuale di ossigeno è la pressione atmosferica sono significativamente più basse.

Conviene prenotare la salita (per telefono, o attraverso il sito della Compagnie du Mont Blanc) specialmente nei periodi di grande affluenza ma, in ogni modo, l'organizzazione è molto efficiente; ricordarsi poi di portare scarpe adatte, giacche a vento, occhiali da sole e guanti. Un ultimo consiglio: chi volesse accedere alla terrazza della vetta deve effettuare la salita prima delle 9 di mattina, poiché gli ascensori non possono trasportare più di un certo numero di persone durante il giorno.

Settembre può essere il mese ideale per questa esperienza; buona ascesa all'Aiguille du Midi.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto