Si avvicina la notte di San Silvestro 2015 e, come ogni anno, le festività portano gli immancabili botti di fine anno. Nonostante le campagne d’informazione e sensibilizzazione non tutti sono in grado di rinunciare a lanciare qualche petardo o a far partire fuochi d’artificio: a farne le spese, purtroppo, sono i gli animali e soprattutto cani e gatti. Gli animali hanno una soglia uditiva di gran lunga più sensibile rispetto a noi umani e i botti di fine anno, per loro, sono una vera tortura.

Pubblicità
Pubblicità

Si possono quindi seguire alcune semplici regole che renderanno queste giornate piene di botti più sopportabili e meno pericolose per questi animali indifesi. 

Come proteggere i nostri amici a quattro zampe

I consigli della Lega nazionale per la difesa del Cane sono semplici ed efficaci e potranno alleviare e rendere meno penose le serate di festeggiamenti per i nostri animali. Onde evitare di causare stati d’animo come paura, sofferenza, panico e in alcuni casi persino indurli a fuggire, la prima regola è quella di non lasciarli da soli e in particolare all’aperto.

Cani a gatti al sicuro la notte di San Silvestro
Cani a gatti al sicuro la notte di San Silvestro

Gli animali vanno tenuti all’interno delle abitazioni, in luoghi familiari e confortevoli. Bisogna tener conto anche dell’età e dello stato di salute, perché alcuni animali potrebbero soffrire di diverse patologie e queste andrebbero ad aggravare lo stato di ansia e terrore e malauguratamente causare danni irreversibili o persino la morte. In ogni caso, di fronte a casi di animali anziani, occorre preventivamente sentire uno specialista di fiducia come il proprio veterinario.

Pubblicità

Altro accorgimento preventivo fondamentale sarà quello di aver munito di elementi identificativi come microchip o medaglietta con i recapiti i propri amici a quattro zampe: ciò permetterà di intercettarli facilmente i caso di fuga. Un eventuale smarrimento andrà denunciato il prima possibile alle autorità competenti. È importante, nel caso rimanga da solo presso l'abitazione, non lasciare l’animale legato a catene e nemmeno con le luci spente: bisognerà anche 'bonificare' quanto più possibile le stanze togliendo oggetti pericolosi con i quali, in un eventuale di attacco di panico, potrebbe ferirsi. L'ideale sarebbe accendere tv o radio durante i botti: in questo modo l'animale si potrebbe distrarre.

Altro accorgimento importante è quello di chiudere porte e finestre di balconi e, se si avranno ospiti in casa, informare questi ultimi delle misure adottate. In qualsiasi caso, comunque, la soluzione migliore sarà che il padrone rimanga con il proprio cane o gatto e lo faccia sentire più al sicuro possibile.

Clicca per leggere la news e guarda il video