E' andata in onda anche l'attesissima seconda puntata della serie televisiva, targata Mediaset, Squadra antimafia. La serie era molto attesa, tutti i fan in ansia di scoprire chi era stato a liberare l'ispettore Calcaterra, Marco Bocci, l'attore diventato protagonista del Gossip estivo per via della sua storia con la bella Emma.

Pubblicità
Pubblicità

Dopo aver saputo che il bel Calcaterra non è stato liberato dalla Mares ma dalla nuova collega Lara Colombo, la storia ha catturato l'attenzione di tutti con il rapimento del piccolo Leonardino, il figlio della boss mafiosa Rosy Abbate, che mette su un piano per contattare i rapitori e pagare il riscatto per liberare il figlio, ma il suo piano fallisce.

Così dopo l'alto share che accompagna anche la seconda puntata, scopriamo che nella terza che andrà in onda lunedì 23 settembre Rosy si muoverà con destrezza nella città sicula, cercando di recuperare un telefono grazie al quale potrebbe riuscire a parlare con i rapitori di suo figlio, il piccolo Leonardino.

I problemi per l'Abbate però non sono finiti,anzi è sempre più in pericolo: oltre alla Duomo, sono sulle sue tracce  anche i membri del clan dei Ferro, più precisamente Achille, interpretato dal bravo Francesco Montanari, che cerca in tutti i modi possibili di mettere le mani sui soldi di Rosy, con cui la ragazza vuole pagare il riscatto del figlio.

Inoltre, indagando sulla morte dell’architetto Rosati , Calcaterra e Lara scoprono un giro di speculazioni in cui pare proprio siano coinvolti anche i rapitori del piccolo Leonardino.

Pubblicità





Leggi tutto