Venerdì 20 settembre è andata in onda su Canale 5 la quinta puntata della fiction, Baciamo le mani, Palermo-New York 1958, che vede protagoniste Sabrina Ferilli e Virna Lisi, tornate sul set insieme dopo lo straordinario successo della fiction "Le ali della vita".

Pubblicità
Pubblicità

Per chi si fosse perso la quinta puntata di Baciamo le Mani su Canale 5, ecco un completo riassunto relativo alla puntata trasmessa il 20 settembre 2013.

Don Gillo è pronto per chiudere l'affare con Agnese: sarà il nuovo proprietario della macelleria. Tutto sembra andare per il verso giusto, fin quando non arrivano i rappresentati delle famiglie mafiose, i quali annunciano che Don caruso nel suo testamento ha scritto che l'affare della macelleria non si deve fare.

Intanto Agnese deve fare i conti anche con suo figlio, Ruggero che non ama più sua moglie Louise e vuole separarsi. Agnese, però, è una donna fortemente cattolica e non concepisce il divorzio, così cerca in tutti i modi di ristabilire la pace.

Nel frattempo Gabriella decide di aiutare il panettiere di Little Italy, il quale non ce la fa più a sopportare i soprusi dei mafiosi. La donna chiede aiuto anche ad un avvocato, ma tutto sarà inutile perché i mafiosi si presentano nel locale dell'uomo e lo uccidono.

Pubblicità

Intanto Louise fugge dalla clinica dove si trova ricoverata per disintossicazione, in quanto ha capito che suo marito non la ama più e vuole sapere se c'è un'altra donna.

Arrivata a casa Louise, vede il marito baciarsi con Gabriella e sconvolta scappa via. Verrà ritrovata dalla Polizia e accompagnata a casa da Agnese.

Louise racconterà ad Agnese tutta la verità: la donna così affronta Gabriella, che si giustifica dicendo che si è trattato di un momento di debolezza.

Agnese, però, chiede a Gabriella di prendere suo figlio e andare via di casa per sempre.

Leggi tutto