Succede lo scorso 23 Gennaio a Miami Beach: Justin Bieber viene fermato dalla polizia in stato di ebbrezza, fermo che gli ha causato l’arresto. Oltre allo stato fisico inadeguato alla guida, giocava a suo sfavore pure la patente scaduta.

Il tasso alcolico del giovane, come riportato dagli agenti intervenuti, sarebbe rientrato nei livelli consentiti.

Pubblicità
Pubblicità

Tuttavia l'idolo delle teen agers è successivamente risultato positivo ai test anti-droga. Sebbene nel suo sangue non sia stata rilevata la presenza di droghe pesanti, tra le sostanze presenti son state riconosciute la marijuana e un rinomato farmaco ansiolitico. Ad altre sostanze stupefacenti come cocaina ed eroina l’esito dell’esame sarebbe invece stato negativo.

Per farlo uscire dal carcere ci son voluti 2500 dollari di cauzione.

Justin Bieber, al momento, è oggetto di forti critiche a causa del cattivo esempio che da alle folle di teenager che lo idoleggiano, e che potrebbero trovarsi ad imitare la sua condotta discutibile.

Justin Bieber e le sue bravate
Justin Bieber e le sue bravate

Oltre ai problemi con l’alcol e la droga, gli eccessi del ragazzo si traducono anche in serate nei bordelli, corse clandestine, assunzione di potenti steroidi per scolpire la sua muscolatura, e comportamento aggressivo e incontrollabile in generale.

Per questi motivi, contro di lui parte una petizione firmata da più di centomila persone perché sia espulso dagli Stati Uniti, e malgrado i suoi fan abbiano risposto con una raccolta firme a suo favore, la questione giungerà alla Casa Bianca con la sovrintendenza del presidente Obama.

Pubblicità

Delusa e preoccupata si dichiara la madre, la quale invita i seguaci di Justin a pregare per lui. Insieme a lei, sono in molti a sostenere che il giovane avrebbe bisogno di un periodo di riabilitazione. Chissà se il principe delle bravate si deciderà a darsi una regolata… 

Leggi tutto