A poche ore dalle pre convocazioni al Mondiale brasiliano diramate da Cesare Prandelli, emergono indiscrezioni sull'ennesima notte movimentata vissuta da #Mario Balotelli insieme al fratello Enoch. L'episodio, avvenuto nella notte di domenica 4 maggio, ha visto il centravanti del Milan protagonista di un inseguimento e poi di una maxi - rissa con un ladro che gli aveva rubato il telefono.

I particolari dell'accaduto sono stati resi noti da "Diva e Donna": nella notte del 4 maggio, Balotelli, uscito dalla discoteca "Hollywood" che si trova in corso Como, si è reso conto, mentre saliva sulla sua automobile, di essere stato derubato del telefono cellulare. A questo punto, infuriato, "SuperMario" si è reso protagonista di una vera e propria caccia al bandito. Il fratello Enoch, già finito in manette in passato per reati di resistenza e aggressione a pubblico ufficiale, si è messo all'inseguimento del ladro a piedi, mentre Mario si muoveva più comodamente in macchina.

Enoch è riuscito a trovare e a bloccare il colpevole del furto, uno straniero di colore, in attesa dell'arrivo del celebre fratello. Una volta avvistato il ladro, Mario Balotelli si è scatenato su di lui con spintoni e pugni facendo scattare una mega - rissa. Nella colluttazione sono rimasti coinvolti anche alcuni passanti che si sono gettati nella mischia per cercare di placare la furia del centravanti del Milan, mentre altri chiamavano un'ambulanza.

Una tegola difficile da gestire non solo per il calciatore, ma anche per Cesare Prandelli, commissario tecnico della Nazionale, al centro di polemiche per aver ignorato il codice etico con Chiellini, squalificato dal giudice sportivo per una gomitata volontaria al romanista Pjanic. Come si comporterà adesso il C.T. con "SuperMario?".