La partecipazione all'Eurovision Song Contest 2014 da parte di Emma Marrone resterà negli annali per le polemiche e le cadute di stile, più che per la bellezza del brano portato al concorso. La cantante salentina, classificatasi ventunesima, peggior piazzamento italiano nella storia della manifestazione musicale, non solo ha mal digerito la posizione finale in graduatoria, ma non è riuscita proprio a mandar giù la vittoria di Conchita Wurst che ha cantato: "Rise Like a Phoenix".

Emma si è sfogata duramente attraverso le pagine del settimanale "Vanity Fair". La sua critica nei confronti della vincitrice non si basa su un'attenta e lucida analisi musicale, ma si sofferma puramente su una caratteristica estetica della collega: "Senza quella non avrebbe avuto alcuna chance, siamo seri". Il riferimento è alla barba che Conchita ha sul volto.

Conchita Wurst, infatti, è un uomo che ama travestirsi da donna, lasciando però intatta la barba lunga. Secondo Emma Marrone, il trionfo all'Eurovision Song Contest sarebbe avvenuto proprio grazie a questa caratteristica. Probabilmente, la vincitrice di "Amici 2009-2010" non ha tenuto conto dell'enorme talento musicale mostrato dall'artista, della voce spettacolare e della profondità del pezzo "Rise like a Phoenix". La canzone portata in gara da Emma, "La mia città", non dev'essere stata così trascinante, se non è andata oltre la bassa classifica.

Dopo le dichiarazioni della vigilia in cui aveva affermato di voler conquistare "l'Europa intera", questa batosta per la cantautrice pugliese dovrebbe consigliarle di fare un bagno di umiltà, evitando di far parlare di sé per vestiti troppo corti che le si arricciano verso l'alto mentre canta, o per affermazioni contro l'Italia di questo genere: "è mai possibile che in un Paese dove ci si spara negli stadi si perde tempo a criticare un paio di shorts?".

Evidentemente, dato il deludente piazzamento, i giudici della manifestazione musicale canora hanno tenuto conto eccome anche dello stile e del portamento degli artisti sul palco, poiché Conchita Wurst ha mostrato un'eleganza e una raffinatezza che sono sembrate piuttosto lontane dall'atteggiamento di Emma Marrone, la cui caduta di stile si è completata con le affermazioni piuttosto discutibili rilasciate in merito alla vittoria della collega. 

Segui la pagina Gossip
Segui
Segui la pagina Emma Marrone
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!