È l'amore per la sua sorellina a darle la forza di fare tutto con immenso impegno e passione. Parliamo di Micaela Sgobio, 10 anni di Montemesola. I suoi lunghi capelli biondi e i suoi grandi occhioni azzurri hanno conquistato il cuore di tantissime giurie, nei settori canto, moda e danza. Micaela infatti, è un piccolo grande talento in erba, che proprio come una stella, brilla di luce propria.

Piccolina ma già con tanta esperienza. Micaela all'età di 3 anni e mezzo inizia già a sfilare per Carlo Pignatelli, ma alla moda e alla sua disinvoltura, accosta l'amore per la danza e per il canto. Infatti Micaela studia danza presso la scuola "New Mary 2000" di Montemesola e canto presso l'Accademia Angel di Taranto.

La piccola partecipa a numerosissimi Talent contest, tra cui nel 2012 il 'Talent Lab', per il quale arriva in finale nelle categorie fotomodella e danza, classificandosi prima come fotomodella.

Nell'ambito di questo concorso la piccola Micaela viene notata da una Talent scout, anche per le sue spiccate doti canore. La vediamo vincitrice in altri contesti come il "Teatrino di Giamburrasca" di Ariccia, ed ospite in trasmissioni televisive in qualità di cantante e ballerina. Un curriculum molto ampio per questa giovane star, che approda anche su numerosissimi set cinematografici. Tutto nasce da un concorso di danza tenutosi a Lecce, dove grazie al suo talento, il coreografo Diego Pennetta, le regala una borsa di studio per continuare gli studi di danza, in più la coinvolge come attrice protagonista nel film di sua produzione 'Black Storm'.

Sempre lì a Lecce, la piccola Micaela abbaglia con la sua luce, una nota produttrice cinematografica, Rita Surdo di "Sharon Cinema", per la quale interpreterà un ruolo all'interno di un film sulla vita di San Francesco D'Assisi, al fianco di attori di fama internazionale. Ma non è tutto. Micaela partecipa a numerosi altri casting, interpretando un ruolo anche nel film "Dove chi entra urla", in corso di lavorazione a Bari, al fianco di alcuni attori che hanno preso parte alla nota fiction di Rai 1 "Braccialetti Rossi".

Ma come è possibile così tanta grinta in una bambina di soli 10 anni? Qualcuno forse penserà, voglia di emergere, invece no! Micaela vive tutto questo per passione, e poi per amore della sua sorellina Francesca di soli 4 anni. L'amore che lega Micaela e Francesca, oltre ad essere naturale, ha radici nella paura.

Purtroppo la piccola Francesca, nei suoi primi mesi di vita, ha rischiato di non farcela a causa di una epatite fulminante acuta. Il desiderio di ogni bambina, di avere una sorellina stava diventando un dramma. Miracolosamente guarita la piccola Francesca, che oggi è una birbantella di appena 4 anni, Micaela inizia a dedicarle i suoi successi.

Costante impegno in tutto ciò che fa, per rendere l'amata sorellina protagonista della sua felicità, e un sorriso di Francesca al termine di ogni concorso, è il premio più ambito. Senza alcun dubbio, i genitori di Micaela, papà Cosimo e mamma Gianna, sono molto orgogliosi della loro piccola star, che vive il tutto in grande umiltà. "Siamo orgogliosissimi di lei - spiega il papà - e facciamo di tutto per vederla felice.

Ci sono enormi sacrifici dietro, ma per lei faremmo di tutto". Anche mamma Gianna è molto orgogliosa della sua bambina "Micaela è una bambina umilissima. Fuori dal set, è una normalissima bimba di 10 anni che vive la scuola e le amichette di sempre".

Micaela in un'intervista, ci spiega che il suo desiderio è che tutto questo per lei continui nel tempo, diventando un futuro lavoro. "Voglio fare questo da grande, però al primo posto c'è la scuola". Una bambina che sa quello che vuole per se, e tra le sue tantissime passioni, anche un amore matto per gli animali, in particolar modo per i gatti. È il caso di terminare con una frase del grande papa Francesco "per essere grandi, bisogna prima di tutto essere piccoli.

L'umiltà è la base di ogni vera grandezza". Micaela ha umiltà da vendere, e questa piccola grande stella, ci insegna che spesso essere grandi, non vuol dire avere un'età, titoli, "fama". Un talento nascosto, questa piccola, che vale la pena raccontare. Cresciuta un po' in fretta per paura di perdere la sua amata Franceschina, e stimolata dalla voglia di veder sorridere la sua sorellina. Se questo non è un dono, dite voi cos'è….

Segui la pagina Cinema
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!