Che spavento per Claudio Amendola. Il figlio Rocco, nato dalla relazione con Francesca Neri, è stato rapinato qualche giorno fa al quartiere africano di Roma da un falso poliziotto. Il quindicenne stava guidando la sua microcar insieme ad un amico e quando si è fermato al semaforo di via Eritrea è stato affiancato da un agente in sella ad uno scooter che gli ha intimato di fermarsi. Il sedicente poliziotto ha chiesto ai due ragazzi di mostrargli i documenti, ma invece di effettuare i controlli gli ha scippato i portafogli di mano e si è impossessato degli euro che vi erano custoditi. Subito dopo l'uomo si è allontanato in tutta fretta a bordo del motorino. Il figlio del celebre attore romano ha avvisato il 113 e poi si è presentato al commissariato Vescovio per sporgere denuncia. La polizia ritiene che la rapina subita dal giovane Rocco e dal suo amico sia legata ad altre segnalazioni simili riguardanti sempre la zona che comprende via Eritrea, viale Libia e via Asmara.

Per fortuna, a parte lo spavento, l'adolescente figlio di Claudio Amendola non ha riportato alcuna ferita. Gli agenti di polizia stanno indagando a fondo per individuare gli autori di numerose rapine avvenute negli ultimi tempi. In una di queste è rimasto coinvolto un signore di 40 anni che, mentre si trovava nella propria automobile nei pressi di piazza Pasquale Paoli, è stato avvicinato da due malviventi che l'hanno minacciato di morte, prima di portargli via la fede nuziale, un orologio d'oro e anche un bracciale di un certo valore. Peggio ancora è andata a un camionista lituano che è stato proprio rapito da quattro criminali che hanno caricato su due furgoni i vestiti che stava trasportando, rubando abbigliamento per un valore di circa 150mila euro. Dunque, tutto sommato, a Rocco Amendola è andata bene poiché il ladro gli ha portato via solo qualche decina di euro che aveva nel portafoglio e, soprattutto non ha subito alcun tipo di ferita o lesione fisica. Anche papà Claudio e mamma Francesca Neri avranno tirato un sospiro di sollievo.