Sabato 13 settembre, in prima serata alle 21.15 su Canale 5, con la puntata sulla morte di Pepa Aguirre, si conclude la prima stagione della seguita telenovela Il Segreto. Anche se questo triste fatto creerà dispiacere da parte di tutti coloro che da un po' di tempo seguono le vicende della levatrice di Puente Viejo, impersonata da Megan Montaner. Pepa morirà di parto proprio durante questa puntata serale, dopo aver fatto nascere la piccola Aurora, assistita dall'amato Tristan che porterà in salvo la bambina. Il parto e la morte di Pepa non avverrà fra quattro mura di una casa ma dentro una grotta, in un bosco, poiché la donna era andata a cercare il suo uomo che era stato rapito per decisione di sua madre Francisca Montenegro.

Lunedì 14 settembre vanno poi in onda le nuove puntate della seconda stagione, che Canale 5 trasmetterà dalle ore 16, non più nella fascia preserale delle 19, che tornerà invece ad essere appannaggio di Paolo Bonolis e del gioco Avanti un altro, da lui condotto.

Ma cosa accadrà nella seconda stagione de Il Segreto? Nella prima puntata si tornerà a rievocare la scomparsa di Pepa. Ma in questa seconda stagione la storia dei nostri personaggi fa un salto nel tempo di sedici anni, tanti ne saranno passati da quando Pepa è morta dopo il parto della figlia. E Tristan scoprirà che in questa morte c'entra Donna Francisca, che l'ha praticamente avvelenata con medicinali inappropriati. Ma dopo la nascita di Aurora il corpo di Pepa scompare, nella soap si fa solamente vedere che la giovane levatrice viene trascinata da una persona sconosciuta.

I migliori video del giorno

In quel frangente, a Puente Viejo, si dirà che siano stati i lupi a farla scomparire. Gli autori della soap hanno voluto qui mantenere un po' di mistero, forse anche nella speranza che chi interpreta Pepa, ossia Megan Montaner, possa un giorno tornare. Anche nelle nuove puntate di questa soap tanto seguita, ci saranno altri colpi di scena e storie d'amore, come quella di Maria, la giovane figlia dei Castaneda, e Martin, il figlio di Pepa che era creduto morto.