Si sistemano gli ultimi dettagli per il varietà "Tu sì que vales" che su Canale 5 prenderà il posto di "Italia's Got Talent" passato a Sky. Per la conduzione del programma ci sarà Belen Rodriguez, la quale aveva già presentato i diversi concorrenti dello show acquistato dalla piattaforma televisiva a pagamento. Dunque, per la conduttrice argentina si tratta di una sorta di conferma, dato che la struttura di fondo della nuova trasmissione resterà invariata. La grande novità, invece, arriva da colui che affiancherà Belen nella conduzione. Si tratta di Francesco Sole, sconosciuto al grande pubblico perché finora non è mai apparso in Televisione. Sole, infatti, è molto noto agli utenti del web, poiché è un "youtuber" esilarante, capace con i suoi video di ottenere tantissime visualizzazioni. Per non smentire le sue origini, ha comunicato con un post su Facebook di essere stato scelto come prossimo conduttore di "Tu sì que vales". Il suo annuncio è cominciato come una sorta di narrazione in cui Francesco ha raccontato un po' di sé, spiegando come, fin da piccolo, fosse affascinato da tutto ciò che avesse a che fare con la scrittura.

L'uomo rivela di essere sempre stato pronto ad effettuare dei "salti", cioè a lanciarsi in nuove avventure ed ora è arrivato l'ennesimo "salto" della sua vita, vale a dire la conduzione di un programma televisivo su Canale 5 al fianco di Belen Rodriguez. Il vero nome di Sole è Gabriele Dotti, ha 21 anni e la sua carriera su internet è cominciata appena un anno fa ed ora è già arrivata ad una svolta. Come sempre, non mancano le malelingue, alcune delle quali avrebbero avanzato il sospetto che la rapida ascesa dello "youtuber" al mondo della Tv sia sostenuta da qualche sponsor di una certa importanza: dunque, non tutta farina del suo sacco, ma un'operazione di marketing con alle spalle degli "appoggi" di un certo calibro. A queste prime accuse, Sole ha replicato con un video nel quale ha affermato che non si può piacere a tutti e che l'invidia appartiene a chi non sa fare nulla. Adesso, a Francesco non resta altro che dimostrare quanto vale in un programma che tra l'altro si chiama proprio "Tu sì que vales", mettendo a tacere tutti coloro che stanno tentando di screditarlo.