Dopo l'ultimo caso di cronaca, sulla morte di Elena Ceste, e la ricerca spasmodica, da parte degli inquirenti della verità, e da parte dei programmi televisivi di un odience sempre più alto, è intervenuto il Presidente dell'Ordine dei giornalisti, Enzo Iacopino. Attraverso un lungo post su facebook, ha lanciato un messaggio chiaro ed inequivocabile: "Basta soubrette, ora le denunciamo". Iacopino ha puntato l'attenzione sull'importanza dell'informazione giornalistica e delle regole deontologiche da rispettare.

Purtroppo negli ultimi tempi, conduttori e conduttrici si sono avvalsi di questo diritto, potendolo o non potendolo fare, avviando veri e propri programmi giornalistici con il solo scopo, quello di accendere i riflettori sui casi di cronaca nera che hanno sconvolto il nostro Paese negli ultimi anni. Uno dei primi fu proprio l'omicidio di Sarah Scazzi, il cui corpo e la cui confessione arrivarono proprio in diretta televisiva.

Poi fu la volta di Yara Gambirasio, di Melania Rea, e ultimo, in ordine di tempo, il caso di Elena Ceste.

In questi giorni tutte le trasmissioni giornalistiche e non, si sono interessate alla vita privata di questa donna, alla ricerca di particolari piccanti che potessero alzare lo share. Interviste a presunti amanti, ex fidanzati, amici d'infanzia, tutti presenti all'appello e depositari di verità inutili alla risoluzione del caso.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie TV Gossip

I fatti di cronaca che diventano fiction a puntate, mettendo da parte il fatto più importante, ovvero che dietro a questi fatti ci sono persone, e c'è la sofferenza di una famiglia, ci sono dei figli, molto spesso dei bambini, che andrebbero protetti da tutta questa pressione mediatica.

Basta con l'esercizio abusivo della professione

Enzo Iacopino in qualità di Presidente dell'Ordine dei giornalisti si impegna a denunciare alla magistratura tutti coloro i quali svolgeranno l'esercizio abusivo della professione giornalistica.

Che riscuote qualche antipatia, Barbara D'Urso, è noto ai più, criticata per le sue faccette, per il suo modo di condurre e per come affronta certi argomenti, la conduttrice proprio in questi giorni è stata attaccata per il suo modo di fare informazione. Se il Presidente Iacopino, nel suo lungo post, si riferiva anche a lei non ci è dato saperlo. Ciò che invece sappiamo è che Barbara D'Urso non è una giornalista, essendo stata irradiata dall'albo per aver partecipato a degli spot pubblicitari, azione incompatibile con l'attività giornalistica.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto