Quarto Grado nella puntata andata in onda venerdì 7 novembre 2014 ha ricostruito minuto per minuto gli spostamenti di Michele la mattina del 24 gennaio, giorno della scomparsa di Elena Ceste. Dalle 9.10 alle 9.30 e dalle 9.30 alle 10.00 non si sa con precisione cosa l'uomo abbia fatto. Ha provveduto a far scomparire il corpo della moglie, oppure è andato in giro a cercarla?

La ricostruzione degli spostamenti di Michele

Sono le 8.00 del mattino del 24 gennaio 2014 la famiglia Boninconti è tutta in piedi. Alle 8.10 Michele esce di casa per portare i figli a scuola, poiché la moglie non si sente bene. Elena resta in casa da sola.

Alle 8.15 la vicina di casa vede Elena Ceste in giardino con addosso una maglia e un paio di pantaloni chiari. Michele in quel momento è in paese, lo provano le immagini presenti nelle telecamere del centro. Alle 8.29 l'uomo si reca al Comune. Alle 8.34 la Pegeout bianca attraversa la via principale. Alle 8.35 percorre la piazza. L'ultimo fotogramma è alle 8.37. L'auto esce da Castigliole e si dirige verso Motta. Dopo 6 minuti Michele è a casa, sono le 8.43.

Non sappiamo cosa succede nei 9 minuti successivi. Alle 8.52 Michele chiama la vicina Marilena per chiederle se Elena è da lei. Passano 13 minuti, sono le 9.05, suona al cancello della famiglia Rava sempre per chiedere informazioni sulla moglie. Alle 9.10 si allontana con l'auto da casa Rava. Alle 9.30 lo vede la vicina Marilena. Cosa ha fatto Michele dalle 9.10 alle 9.30? E' possibile come ipotizza la procura che in quel lasso di tempo Michele si sia liberato del corpo della moglie? Che forse aveva già caricato nel portabagagli?

La ricostruzione di Quarto Grado è stata molto precisa e attenta.

I migliori video del giorno

Infatti se Michele alle 9.10 fosse partito da casa Rava avrebbe impiegato 3 minuti per raggiungere il posto dove è stato ritrovato il corpo di Elena. Ipotizzando che per scaricare il corpo, adagiarlo e coprirlo possa aver impiegato 5 minuti, per il ritorno a casa avrebbe impiegato altri 3 minuti, giusto in tempo per farsi vedere alle 9.30 dalla vicina. In quel momento Michele porta in auto il sacchetto con gli abiti di Elena. Michele dice a Marilena che sua moglie si è allontanata nuda e senza occhiali, poi chiede alla donna di aiutarlo nelle ricerche andando a chiedere informazioni alla chiesa di Santa Margherita, mentre lui va verso Godone ad accendere la caldaia dei suoceri e fermarsi a parlare qualche minuto con lo zio.

Michele viene rivisto alle 10.00 vicino alla porta della chiesa. Andando verso Godone, Michele sarebbe passato vicino al posto dove è stato ritrovato il corpo di Elena. Alle 10.30 avvisa i carabinieri. Alla sua vicina di casa le apre il portabagagli e le dice: Vedi che non c'è qui Elena?" Perché avrebbe detto quelle parole a quale proposito? Cosa ha fatto Michele dalle 9.10 alle 9.30 e dalle 9.30 alle 10.00? Ha cercato la moglie o ha fatto scomparire il suo corpo?