Un posto al sole torna anche nella settimana dal 10 al 14 novembre con tanti colpi di scena. Amori e furiose lite appassioneranno i 2 milioni di telespettatori che ogni giorno si sintonizzano su Rai Tre dal lunedì al venerdì per seguire le storie della Terrazza e di Palazzo Palladini. Al centro dei prossimi episodi ci sarà anche Marina (Nina Soldano) ma anche lo scontro tra fratellastri Filippo (Michelangelo Tommaso) e Tommaso (Michele Cesari) che si affronteranno a seguito della vicenda di Serena (Miriam Candurro).

Un posto al sole, anticipazioni dal 10 al 14 novembre: scontro tra Filippo e Tommaso

A catalizzare l'attenzione del pubblico della soap di Rai Tre Un posto al sole  sarà lo scontro tra i due fratelli Sartori.

Filippo e Tommaso si affrontano per la questione della violenza subita da Serena e si picchiano. La Cirillo è sconvolta per quello che è accaduto e prende una decisione molto importante circa il suo futuro nonostante i turbamenti del caso. A catalizzare l'attenzione dei fan di Un posto al sole dal 10 al 14 novembre sarà anche la vicenda di Silvia (Luisa Amatucci). La donna non sa se cedere al ricatto di Roberto (Riccardo Polizzi Carbonelli). Spetterà a Teresa (Carmen Scivattaro) prendere una decisione che possa giovare a tutta la famiglia. 

Un posto al sole, anticipazioni dal 10 al 14 novembre: Viola e Scheggia sempre più vicini

A Un posto al sole dal 10 al 14 novembre avremo modo anche di assistere ad un ulteriore avvicinamento tra Viola (Ilenia Lazzarin) e Scheggia (Stefano Moretti).

I migliori video del giorno

La Bruni è nervosa perchè sta per debuttare con la sua trasmissione radiofonica ma grazie al dj supera brillantemente la prova e si avvicina sempre più a lui. Questa cosa la turba. Concludiamo la carrellata di anticipazioni della soap di Rai Tre dandovi news sul personaggio di Marina Giordano (Nina Soldano). La donna ha scoperto di avere un tumore al seno e decide di operarsi a Milano all'insaputa di tutti per non far preoccupare i suoi cari. Sembra che l'operazione vada a buon fine.