Tutto è cominciato con la denuncia da parte del Presidente dell'Ordine dei Giornalisti Italiani - Enzo Iacopino - ai danni di Barbara d'Urso per le numerose "interviste" che realizza all'interno dei suoi programmi televisivi - in particolar modo durante "Domenica Live" - esercitando così la professione di giornalista senza possederne il titolo. L'imperterrita Barbara d'Urso non si è fermata, "Pomeriggio Cinque" e "Domenica Live" hanno continuato a registrare ottimi dati di ascolto, durante la settimana lo share sale senza sforzi tra il 19 e il 22%, la domenica la media è costantemente del 16%, (l'ultima volta che si è visto un risultato del genere risale a "Buona Domenica" di Maurizio Costanzo), affossando in termini di risultati la concorrente Domenica In della Rai.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Gossip

Forte di questi risultati, della pubblicità che nei suoi programmi abbonda e del pubblico che nonostante le critiche le rimane fedele, Mediaset ha confermato i programmi nonostante la recente denuncia e Barbara d'Urso che in questi giorni ci ha tenuto a chiarire e smentire alcune voci circolanti sul web attraverso piccoli siti di informazione e ancora una volta i social network si trasformano in veri e propri uffici stampa: questa volta è il caso di Facebook dove Barbara ha lanciato il suo "comunicato" dove in sostanza fa sapere che "Pomeriggio Cinque e Domenica Live chiuderanno ma per le feste natalizie, torneremo a gennaio come ogni anno".

Dopo il 6 gennaio dunque - giorno che da sempre sul calendario segna la chiusura delle feste natalizie - preparatevi a rivedere Barbara d'Urso in televisione e sappiate che c'è mancato poco che la napoletana conquistasse anche la prima serata di Mediaset: ha infatti rinunciato a condurre "L'isola dei famosi" di quest'anno (pur di mantenere il timone della domenica pomeriggio), che sappiamo sarà invece condotta da un altro volto conosciuto: Alessia Marcuzzi. Nell'attesa, ricordatevi che Barbara è presente anche in edicola tutti i mesi col suo mensile "B Magazine", giusto per fidelizzare ancora di più i suoi seguaci, nel caso ce ne fosse bisogno. Inarrestabile d'Urso, non sarà mica una semplice denuncia a fermarla.