La prossima edizione di "Scherzi a Parte" sarà a dir poco rivoluzionaria. Il celebre programma di scherzi organizzati ai Vip, infatti si rifà completamente il look e vedrà un'interessante e scoppiettante collaborazione fra gli inviati di "Le Iene" e Paolo Bonolis. Dopo la deludente esperienza di Luca e Paolo, lo show di Fatma Ruffini ha deciso di puntare sull'irriverenza e l'ironia pungente degli inviati di Davide Parenti e su quell'animale da palcoscenico e dalla parlantina infinita come Paolo Bonolis. Insomma, sulla carta, questo connubio si preannuncia vincente.

Gli scherzi saranno realizzati per intero dalla redazione di "Le Iene" e il piglio sarà quello incalzante tipico del programma presentato da Ilary Blasi e Teo Mammucari.

A differenza degli anni passati, non verrà mandato in onda lo scherzo già "confezionato", ma verranno trasmesse una serie di immagini che mostreranno tutte le fasi in cui viene creata e organizzata la burla nei confronti di un personaggio famoso: dallo studio delle sue abitudini ai sopralluoghi, passando per i contatti con complici e amici della vittima. Dunque, sarà mostrata tutta la fase in cui lo scherzo nasce, viene organizzato e poi messo in atto. In questo modo, il programma vuole dimostrare come i servizi mandati in onda non siano organizzati con la vittima, ma siano degli scherzi reali, con reazioni vere e non recitate.

In studio, invece, il padrone di casa sarà Paolo Bonolis, il quale più che da conduttore farà da narratore della trasmissione, introducendo i filmati con un monologo e potendo intervenire o interrompere durante la messa in onda per dare ulteriori spiegazioni o chiarimenti ai telespettatori.

I migliori video del giorno

Una volta concluso lo scherzo, il conduttore romano accoglierà la vittima in uno studio semplice ed essenziale, senza vallette o showgirl. Al centro del palco verrà posta una pedana circolare, sormontata da una panchina e alle spalle di Bonolis e dell'ospite di turno comparirà una scenografia da cielo stellato che però potrà cambiare di volta in volta, a seconda dell'ambiente che si verrà a creare, diventando, ad esempio, un planetario o un acquario.

Insomma, uno "Scherzi a Parte" completamente diverso rispetto al passato e, se lo show sarà interessante e coinvolgente come le premesse, allora c'è da scommetterci che sarà un grande successo per la prima serata di Canale 5.