Grande spettacolo ieri su Sky Uno per la semifinale di questa quarta edizione di Masterchef. Vediamo un breve riassunto di quanto accaduto nella puntata di ieri e scopriamo i finalisti della prossima puntata che andrà in onda sempre in prima serata giovedì 5 marzo. Ma prima scopriamo come rivedere lo streaming della replica di questa appassionante semifinale. Per rivedere la puntata integrale bisogna collegarsi sull'app Sky.Go riservata agli abbonati Sky, invece per chi si accontenta di vedere una sintesi dei momenti salienti della puntata può andare sul sito ufficiale Masterchef Italia e vedere le clip ditutti i momenti più importanti della diretta.

Sono inoltre visibili le clip di tutte le puntate, dalla prima all'ultima mandata in onda, sempre in formato highlights.

Masterchef 4, riassunto semifinale

Eccoci giunti al riassunto della puntata andata in onda ieri 26 febbraio. Bruno Barbieri aveva lasciato in gara i quattro aspiranti chef Amelia, Nicolò, Paolo e Stefano. I quattro vengono accolti in Mistery Box con un compenso di 5 euro. Il loro compito è preparare un piatto in 30 minuti. La prova viene vinta da Amelia. Si passa poi ai 4 cloche contenenti i pregiati pesci. Stavolta Alemia è in difficoltà. Dopo 40 minuti di lavoro è in lacrime, grandi complimenti per Stefano e Nicolò, Paolo invece dimentica la farina e si becca una bella ramanzina. Stavolta vince Stefano. Amelia e Paolo rischiano grosso.

Si passa al viaggio di Stefano; una cena con Cracco all'enoteca Pinchiorri di Firenze gestita da Annie Feolde.

I migliori video del giorno

Quest'ultima, dopo aver messo alla prova Nicolò, Amelia e Stefano, decide di premiare la donna. Amelia accede quindi di diritto alla finale, è lei la prima finalista di questa edizione di Masterchef 4. Si passa quindi al duello tra Stefano e Nicolò. Dovranno preparare dei panini gourmet. Vince Stefano, lui è dunque il secondo finalista di questa edizione. Non resta che decretarne l'ultimo, Paolo infatti è in attesa del suo sfidante, si tratta di Nicolò. La prova finale consiste nel creare un piatto in 30 minuti con il cavolfiore come ingrediente principale. Nicolò se la aggiudica e raggiunge il podio dei finalisti. Paolo viene eliminato e torna a casa a fare il catechista. Per lui una grande esperienza e la certezza che la sua passione per la cucina non si è certo esaurita qui.