Questo è un momento particolarmente fortunato per Annalisa Scarrone a cui, a quanto pare, la musica non basta più.Dopo averla vista sul grande schermo nel film “Babbo Natale non viene da Nord”, ora la ritroviamo in Televisione nelle vesti di conduttrice. Ebbene si: sarà lei, infatti, al timone di “Tutta colpa di Einstein - Quelli del Cern”, il nuovo programma in onda su Italia 1 (in seconda serata) dal 13 dicembre. Di cosa si tratta? Di un viaggio in tre tappe all'interno del CERN, il noto laboratorio di fisica delle particelle.

L'idea del programma

A produrre il programma è la "DueB" Produzioni di Luna Berlusconi, che ha iniziato a pensare a questo progetto dopo un viaggio a Ginevra. Luna racconta: "Siamo capitati lì in un momento importante, dato che c'era l'acceleratore acceso, perché stanno facendo l'ultimo esperimento. Se quest'ultimo andrà a buon fine, è possibile che il CERN chiuda. Vuol quindi dire che il nostro prodotto rischia di rimanere l'unico di questo genere”. La produttrice tiene poi a precisare:"È un programma unico, perché cerca di fare conoscere non solo il CERN ma anche le eccellenze italiane". Durante il programma, infatti, verranno raccontate diverse storie di scienziati di casa nostra, di diverse età.

La scelta di Annalisa

Probabilmente vi chiederete il motivo per cui è stata scelta proprio Annalisaper questo docu-viaggio, dato che lei non ha mai fatto tv prima d'ora ("Amici" a parte). Forse molti di voi non lo sanno, ma la pop-star ha nel cassetto una bella laurea in fisica, e quindi si può dire che sia una vera esperta in materia.

La cantante, infatti, racconta: “Quando mi è arrivata la proposta ho accettato subito, perché era molto interessante per me. Si pensa che gli scienziati siano noiosi, ma in realtà dal processo mentale parte sempre qualcosa di creativo e loro, infatti, realizzano qualcosa che non c'è. Poi, con mia grande gioia, ho scoperto che non sono sola e che tra di loro ci sono alcuni che hanno una doppia vita da artista, come me”.

Partendo dalla sua Liguria in auto, Annalisa è arrivata a Ginevra, in Svizzera,dove ha sede il CERN.Qui ha incontrato vari esponenti della comunità italiana, nel Campus e non solo, e quindi ci farà conoscere un mondo a noi sconosciuto, con un linguaggio semplice e diretto. “Sono convinta che un pubblico giovane possa interessarsi e divertirsi, mentre i ricercatori apprezzeranno perché ogni cosa è al posto giusto, non si parla di cose senza saperle” - ribadisce Annalisa che, a proposito di un suo futuro televisivo, ammette che sarebbe pronta a rifare l'esperienza, se ne valesse la pena.