Michael J.Fox, il famoso protagonista di Ritorno al Futuro, sta peggiorando. La sua malattia, il morbo di Parkinson, continua a progredire e i segnali non sono incoraggianti. Sembra infatti che l'attore, molto noto ed amato tra il grande pubblico,non riesca più a parlare bene e che abbia perso completamente la sensibilità al piede sinistro.

Michael J. Fox e la sua lotta al morbo di Parkinson

Marty McFly, il protagonista della trilogia Ritorno al futuro, sta perdendo la sua lotta contro il morbo di Parkinson.

L'attore, 54 anni, lotta dal 1990 contro la malattia che lo sta debilitando. Ormai ha difficoltà a parlare e non ha più sensibilità al piede sinistro: infatti è costretto a trascinarlo. Ultimamente non compare più in pubblico: la sua ultima apparizione mondana risale allo scorso febbraio, dove è apparso in serie difficoltà motorie. Più persone hanno dovuto aiutarlo per scendere e salire dall'auto.

Michael J.Fox ha saputo dall'inizio che non sarebbe stato facile, i medici gli avevano detto che entro i 60 anni avrebbe avuto bisogno della sedia a rotelle. Un amico di Michael racconta di quanto grande sia il suo coraggio, di come l'attore viva ogni giorno come un dono anche se il suo morale non è al top. L'attore ha inoltre dato vita a una Fondazione per aiutare i malati di Parkinson ed è riuscito a raccogliere milioni di dollari, ma purtroppo non si è ancora trovato una cura.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cinema

Michael J.Fox, biografia

Michael J, Fox è nato a Edmond il 9 giugno del 1961, in Canada. Ha preso parte alla serie tv 'Casa Keaton' che gli ha dato popolarità e gli ha fatto incontrare l'amore. Nel 1988 ha infatti sposato Tracy Pollan, conosciuta sul set della sitcom, da cui ha avuto quattro figli. Il vero successo però è arrivato con l'interpretazione di Marty McFly nella trilogia “Ritorno al Futuro” che ha riscosso un enorme successo al cinema.

Il morbo diParkinson gli è stato diagnosticato nel 1991: dopo sette anni Michael ha reso pubblica la notizia. L'avanzare del morbo lo ha costretto ad abbandonare quasi completamente le scene dal 2000.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto