Dopo la recente e appena conclusa decima stagione di X-Files, per gli appassionati e i fan della Serie TV arriva il fumetto x-files: Origins con protagonisti gli agenti più conosciuti dell'FBI Fox Mulder e Dana Scully. 

Pubblicato dalla casa editrice IDW Publishing, il fumetto The X-Files: Origins è composto da 4 volumi scritto da Jody Houster e Matther Dow Smith con le illustrazioni di Chris Fenoglio e Corin Howell. Ogni numero, ciascuno di circa 40 pagine, verrà venduto a 4,99 dollari: in USA il primo volume è uscito nel mese di agosto.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Serie TV

Oltre alla versione cartacea è disponibile anche la versione digitale.

L'idea della miniserie a fumetti non ha il solo scopo di sorprendere gli appassionati, ma vorrebbe farsi conoscere dai giovani e avvicinarli alle avventure della serie tv che lo hanno ispirato.

Le origini di X-Files

La spiegazione al nome Origins è presto detta: la miniserie a fumetti narra le avventure dei due adolescenti Mulder e Scully già impegnati nell'investigazione di strani casi prima ancora dell'FBI, casi naturalmente sempre fedeli al fascino del mistero della serie tv e all'immancabile presenza di una possibile cospirazione che minaccia l'umanità.

I due adolescenti Mulder e Scully indagheranno su due particolari e strani casi: Fox sarà impegnato a scoprire cosa sta accadendo nell'isola di Martha's Vineyard, mentre Dana investigherà sulla morte della sua insegnante tentando di risalire al colpevole dell'omicidio.

X-Files anche in Italia?

X-Files: Origins non è solo il nome del fumetto, è anche il nome di alcuni romanzi sempre ispirati alla serie tv pubblicati dalla casa editrice McMillan e previsti per il 2017.

I migliori video del giorno

I due romanzi si intitoleranno Agent of Chaos, firmato da Kami Garcia e Devil's Advocate, firmato da Jonathan Maberrie. Purtroppo non si sa ancora se sia prevista l'uscita del fumetto e dei romanzi anche in Italia e questo lascia i fan della serie di Chris Carter con l'amaro in bocca. Al momento anche questo resta un "X-Files".

E voi non li vorreste trovare nelle fumetterie e librerie italiane?