Siamo ormai a poche ore dalla terza puntata del Grande Fratello Vip, reality show in onda ogni lunedì in prima serata su Canale 5 e condotto da Ilary Blasi. Nelle ultime ore é scoppiata la polemica a causa della decisione presa dalla produzione del reality: l'annullamento del televoto riguardante le nomination. Ricordiamo che i concorrenti a rischio eliminazione erano tre: Laura Freddi, Pamela Prati e la "Coppia Mosetti", formata da Asia Nuccetelli e Antonella Mosetti. Proprio le ultime due concorrenti citate sembravano ad un passo dall'eliminazione, a causa degli episodi che hanno coinvolto Asia e Andrea. Sui social network, subito dopo l'annuncio ufficiale dell'annullamento del televoto, é scoppiata la polemica: i tantissimi commentatori hanno accusato la produzione di voler salvaguardare la "Coppia Mosetti", impedendone l'eliminazione che sembrava ormai scontata.

Inoltre, nelle ultime ore, sta diventando sempre più insistente l'indiscrezione svelata dal settimanale "Novella 2000" riguardo il possibile ingresso nella casa più spiata dagli italiani di 3 nuovi concorrenti, tutti fashion blogger esperti nel campo della moda.

La possibile squalifica per Antonella Mosetti

L'annullamento del televoto da parte della produzione del Grande Fratello VIP, potrebbe essere collegato ad una squalifica, come avvenuto nella seconda puntata con Clemente Russo. Questa volta il bersaglio della produzione potrebbe essere Antonella Mosetti. L'ex soubrette di "Non è la Rai", infatti, nelle ore immediatamente successive alla seconda puntata ha pronunciato una frase molto grave nei confronti di Giulia De Lellis: "Se fossimo state fuori, l'avrei uccisa".

I migliori video del giorno

L'aereo nei confronti della bella fidanzata di Andrea Damante era dovuto alle parole pronunciate dalla stessa Giulia nei confronti della figlia Asia, accusata di avere atteggiamenti troppo premurosi nei confronti di Andrea. Ovviamente l'eliminazione di Antonella Mosetti coinvolgerebbe anche la figlia Asia, dato che le due partecipano in coppia al reality.