Continua la diatriba tra Giulia DeLellis e Antonella Mosetti. La fidanzata di #AndreaDamante è stata ospite della puntata del #GrandeFratelloVip lo scorso lunedì e ha avuto la possibilità di fare una sorpresa alla sua dolce metà dedicandogli tante  parole al miele. La conduttrice Ilary Blasi ha chiesto a Giulia cosa ne pensasse della vicinanza di Asia Mosetti al suo ragazzo, e l'ex corteggiatrice di Uomini e Donne ha affermato che non aveva nulla da aggiungere rispetto a ciò che tutta l'Italia già pensava e l'ha invitata a ridargli la maglietta e a "giocare un po' più in là".

Ad intervenire la mamma di Asia, Antonella Mosetti, che continua in queste ultime ore ad inveire contro Giulia, utilizzando parole ed epiteti non proprio dolci e carini. 

Lo sfogo di Giulia sul suo profilo facebook

Giulia, stanca delle polemiche ha lasciato sul suo profilo Facebook un lungo sfogo spiegando in maniera esaustiva le ragioni dei suoi comportamenti e cercando allo stesso modo di fermare tutte le polemiche.

Ha chiarito che molte delle sue parole sono state fraintese e travisate precisando che non aveva offeso nessuno. Non aveva zittito Antonella Mosetti ma semplicemente le stava ricordando proprio come aveva fatto la conduttrice Ilary Blasi che era freezata e per regolamento non poteva parlare, rischio l'espulsione dalla casa del Grande Fratello.

L'ex corteggiatrice ha inoltre precisato che mai si è permessa di parlare a nome dell'Italia intera ma aveva semplicemente risposto ad una domanda affermando che non aveva nulla da aggiungere a ciò era stato visto e sentito da tutti gli spettatori, precisando come da parte sua ci sia il totale disinteresse e la totale indifferenza per la giovane Mosetti. 

L'ex corteggiatrice da sempre amata per la sua schiettezza ha invitato tutti a non attribuirle parole mai dette.

I migliori video del giorno

Per quanto riguarda invece Antonella Mosetti, ha specificato che se continuasse a minacciarla ed offenderla sarà costretta ad agire per vie legali poiché secondo le sue parole "dove l'ignoranza regna la giustizia deve agire".