Sarà ancora dato spazio al trono classico nella puntata di "Uomini e Donne" in onda il 21 ottobre: e si riparte dalla polemica della volta scorsa, quella tra Miguel e Clarissa. La domanda che infatti tutti si pongono è: il corteggiatore resterà in studio? La polemiche tra i due è interminabile; Jack ha avuto da ridire sul comportamento di Miguel, mentre Mario ha ammesso che al posto suo se ne sarebbe già andato. Ma il corteggiatore ha già fatto sapere che non ha alcuna intenzione di levare le tende, almeno finchè non troverà una motivazione valida sul comportamento di Clarissa. Intanto la ragazza ha compiuto un giro in macchina per Roma assieme a Luca: lui le ha raccontato di aver conquistato la fascia di Mister Italia 2013 e ammette di sentire di avere dei punti in comune con la tronista.

Clarissa ha ammesso che è un bel ragazzo, ma forse un po' troppo impostato, troppo perfettino, anche se lui ha smentito categoricamente di esserlo. 

Gli altri partecipanti

In esterna, invece, si sono visti discutere Claudio S. e Francesco: il corteggiatore vorrebbe infatti che non si parlasse più degli ex, ribadendo che avrebbe apprezzato maggiore sincerità, ma Francesco ha detto di fidarsi ugualmente di lui. Successivamente, è stata la volta di Mario in esterna, precisamente in giardino, al quale Claudio ha chiesto se l'abbia pensato. Il tronista gli ha spiegato di pensare che forse fuori da quel contesto potrebbero stare bene. Gianni e Tita, invece, si sono chiesti per quale motivo nell'ultima scena in esterna Miguel sia andato a parlare direttamente con Maria; Clarissa ha specificato che non intende al momento mandarlo via perchè deve pensarci bene.

I migliori video del giorno

Per quanto riguarda Mario, quest'ultimo ha detto di stare bene anche se a casa è stato travolto dai dubbi. Michelangelo ha invece preparato un toast ad uno dei Tronisti, ed infatti Claudio ha detto di averlo trovato più serio. Per Claudio in studio ci sono i nuovi ragazzi Christian, Giorgio ed Emanuele, mentre per Claudio D. arrivano Simona e Carola e per Clarissa Giuseppe.