Due giorni interi trascorsi a New York tra feste, droghe, alcool, i soldi che finiscono e l'idea di simulare un sequestro per farsi mandare altro denaro dalla famiglia. Sembra quasi un film, ma il protagonista di questa storia che ha dell'assurdo è Lapo Elkann, azionista FCA, consigliere di amministrazione della Ferrari e titolare di ben due società, Italia Independent e Garage Custom ITA.

Lapo Elkann a New York tra sesso e droga

Sui siti di Gossip americani non si fa altro che parlare della clamorosa notizia del nipote dell'avvocato Agnelli, arrestato e poi rilasciato immediatamente dopo.

Pubblicità
Pubblicità

Arrivato nella Grande Mela giovedì scorso per la Festa del Ringraziamento in USA, Lapo avrebbe fittato un appartamento a Manhattan sulla 28esima strada, nella parte meridionale dell'isola. Qui l'uomo ha dato vita ad un vero e proprio festino a base di droga, alcool e sesso sfrenato durato ben due giorni e due intere notti, con un escort ventinovenne transgender. Poi i soldi per la droga sarebbero misteriosamente finiti.

Pubblicità

L'uomo allora, secondo la ricostruzione dei fatti, avrebbe pensato bene di chiedere all'escort di anticipare il denaro per lui, con la promessa di restituirglielo il prima possibile. Il piano di Lapo sarebbe consistito nel chiamare a casa e chiedere un riscatto da 10.000€, simulando di esser stato rapito da una donna. La famiglia del giovane rampollo Agnelli dopo aver appreso la notizia, si è rivolta immediatamente alla polizia, la quale avrebbe organizzato la finta consegna del denaro. Ma dopo poco arriva la confessione già sospettata da chiunque, dello stesso Lapo: "Ho inventato io la storia del sequestro".

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Gossip

Lapo Elkann rischia il carcere?

Così il transgender sarebbe stato rilasciato, mentre l'erede Agnelli arrestato con la pesante accusa di sequestro simulato. Attualmente gli avvocati dell'importante famiglia essere a lavorare per limitare i danni. La famiglia, sicuramente indignata per l'accaduto, non intende al momento commentare la vicenda che ha riguardato il giovane erede.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto