La regione Calabria si sente offesa da Giancarlo Magalli. Una frase poco felice del noto conduttore dei 'Fatti vostri', pronunciata durante una delle puntate del programma televisivo su Raidue, è alla base di una vera e propria 'rivolta' dei meridionali. Durante il gioco della telefonata, il presentatore ha chiamato, senza ottenere risposta, il signor Antonio di Casignana, un paese in provincia di Reggio Calabria.

La Calabria offesa da Giancarlo Magalli

Come accade spesso in queste occasioni, Giancarlo Magalli ha lanciato qualche frecciatina, forse per riempire il vuoto lasciato dalla mancata risposta: 'Anche oggi ci abbiamo provato...

è colpa vostra se andate in giro a scippare le vecchiette'. E poi ancora: 'Lo fanno, eccome se lo fanno, a quest'ora non stanno a casa perchè sono occupati in questo genere di attività criminali'. Forse credeva di essere spiritoso, una semplice battuta - come si è affrettato in seguito a spiegare il conduttore - rispondendo alla valanga di commenti su Facebook degli utenti, che non poteva certo passare inosservata. 'Quando parli della Calabria sciacquati la bocca!', ha scritto uno dei tanti. 'Sarebbe meglio ricordare al signor Magalli che i delinquenti sono dappertutto, non solo in Calabria!', ha commentato un altro utente arrabbiato. 'Un'allusione pesantemente offensiva, Magalli dovrebbe essere buttato fuori dalla RAI per questo motivo', ha aggiunto un altro.

Magalli si difende su Facebook

Da parte sua, Magalli ha cercato di minimizzare quanto è accaduto e, dalla sua pagina su Facebook letteralmente invasa dalle accuse si è giustificato così: 'Io non ho mai detto queste parole! E non lo ripeterò più perchè mi sono anche stufato'.

I migliori video del giorno

Una difesa in aperto contrasto con la veridicità del video incriminato, che dimostra tutto il contrario: 'Ho parlato di calabresi? - ha risposto alle accuse - la mia era solo un'innocente battuta per dimostrare che, pur di non rispondere al nostro gioco, la gente fa di tutto per non restare a casa. Bisogna avere senso dell'umorismo per capirlo, non la coda di paglia; e comunque la vicenda finisce qui, non voglio più parlarne'. Saranno sufficienti queste sue parole per spegnere la polemica?