Tra i fan di Donald Trump, attuale presidente degli Stati Uniti, c'è anche Paris Hilton. La ricca ereditiera americana ha rivelato, nel corso della trasmissione australiana 'The Project', di aver votato Donald Trump. Paris ha detto che la madre le ha sempre raccomandato di non parlare di politica o di denaro, quindi stavolta ha fatto un'eccezione. La notizia comunque non ha stupito più di tanto. Molti sospettavano che la ricca Hilton parteggiasse per un magnate come Trump.

Ha votato Donald Trump anche Kanye West

Molti vip, nel corso delle recenti elezioni presidenziali americane, hanno votato Hillary Clinton; altri hanno ritenuto dare il loro voto al repubblicano Trump.

Tra i 'trumpisti', oltre a Paris Hilton, ci sono artisti del calibro di Kanye West, noto rapper e marito di Kim Kardashian. Kanye ha detto, durante un concerto a San Josè, di non aver votato ma se l'avesse fatto avrebbe appoggiato sicuramente Donald Trump. Molti si staranno chiedendo perché Paris Hilton si sia schierata dalla parte di Trump. Beh, innanzitutto perché lo conosce.

Paris Hilton conosce Donald Trump da quando era bambina

La Hilton ha parlato di Donald Trump anche nel suo libro 'Confessioni di un'ereditiera' ed è fiera di averlo fatto, soprattutto adesso che Donald è diventato presidente Usa. Durante la trasmissione tv 'The Project' sono state fatte molte domande a Paris, tra cui diverse con uno sfondo politico. Alla domanda se avesse votato il tycoon newyorkese, Paris ha risposto che lo conosce da quando era bambina, quindi non poteva non votarlo.

I migliori video del giorno

Il conduttore di 'The Project' ha chiesto a Paris Hilton cosa farebbe se fosse presidente degli Stati Uniti. Lei, senza indugiare e con una sottile ironia, ha risposto che dipingerebbe la Casa Bianca di rosa per renderla più bella.

I ricchi si capiscono, dunque, e si appoggiano durante le elezioni. La ricca Hilton ha votato il danaroso Trump. Per molti era scontato. Paris Hilton, secondo recenti stime, ha un patrimonio netto che vale circa 100 milioni di dollari. Gran parte delle ricchezze sono state ereditate dal nonno Conrad, proprietario degli Hilton Hotels.