L'attesa è finita per Francesco Gabbani e il suo occidentali's karma, visto che stasera a partire dalle 20:35 in diretta su Rai 1 e su Radio 2, andrà in onda da Kiev la finale del celebre Eurovison Song Contest. L'Italia intera è pronta a festeggiare la vittoria dell'ultimo vincitore del Festival di Sanremo, dal momento che i bookmakers ci danno favoriti sulla vittoria finale, che non arriva in Italia da ben 27 anni, ultima vittoria ottenuta a Sarajevo, grazie al grande Toto Cutugno.

Un po' di cenni storici

L'eurovision nasce come manifestazione musicale planetaria a partire dal 1956, organizzata dall'Unione Europea di Radiodiffusione con sede a Ginevra e ispirata al Festival di Sanremo.

Il concorso risulta essere uno dei più longevi della storia e inoltre uno dei più visti e ascoltati in tutto il mondo, visto che viene trasmesso anche al di fuori dell'Europa, nei paesi dell' America tutta e in gran parte dei paesi asiatici, come Giappone, Cina e Corea. Disputato ogni anno in una sede diversa ( facoltativo nazione vincitrice dell'anno precedente), nel corso della sua lunga storia ha visto la vittoria di tantissimi paesi, con l'Irlanda che guida la competizione con il maggior numero di vittorie, ossia 7, ottenute tra l'altro tra gli anni 80 e 90. Al paese britannico seguono poi le grandi vittorie di Svezia (6), Francia, Regno Unito, Lussemburgo (5). Per quanto riguarda l'Italia, partecipante in quasi tutti gli anni, ha ottenuto nel corso della storia soltanto due vittorie, la prima nel lontano 1964, quando a Copenaghen fu la giovanissima Gigliola Cinquetti a vincere, grazie al brano Non ho l'età ( per amarti ), mentre il secondo e ultimo trionfo risale al 1990, con la vittoria del grandissimo Toto Cutugno, con il brano Insieme:1992.

E' l'ora di riportare il trofeo in Italia

Mai come quest'anno, per l'Italia è arrivato il giusto momento di riportare in patria un titolo che manca da tantissimo tempo. Un titolo che ridarebbe alla Nazione, non solo la notorietà e la rinomanza dal punto di vista internazionale, ma anche l'opportunità di ospitare il prossimo anno la grandissima kermesse, che manca sul suolo nostrano da ben 52 anni, ovvero dall'edizione che si è tenuta a Napoli, quando a trionfare fu una cantante lussemburghese, France Gall, con il brano Poupee de ciree, poupee de son.

I bookmakers danno favorita la vittoria del cantante di Carrara, ma attenzione al Portogallo, che nelle ultime ore è salita molto di quota. Ma una cosa è certa, Gabbani e il suo Occidentali's Karma ci sono e faranno di tutto per riportare in Italia il trofeo.

Segui la nostra pagina Facebook!