il commissario montalbano dunque scalda i motori. La serie dei record prodotta dalla Palomar tornerà anche nel 2018, con due nuovi episodi. Le riprese sono cominciate a fine aprile, la location è sempre il ragusano con i suoi meravigliosi scenari. E, ovviamente, è stato riconfermato il cast. In prima fila sempre luca zingaretti, che ha ormai reso il suo Commissario un'autentica icona. Al suo fianco i confermatissimi Cesare Bocci nel ruolo del vice commissario Mimì Augello, Peppino Mazzotta nei panni dell'ispettore Fazio, Sonia Bergamasco che interpreta la storica fidanzata di Montalbano, Livia, e ovviamente anche l'acclamatissimo Angelo Russo, che interpreta Agatino Catarella.

Pubblicità

Ma andiamo a conoscere insieme i contenuti dei nuovi episodi:

I due nuovi episodi sono tratti da un romanzo e da due novelle di Camilleri

Le due puntate che vedremo come sempre su Rai uno nella prossima primavera sono ispirate a un romanzo e ad alcune - soprattutto a due - novelle, nate come sempre dalla geniale penna di Andrea Camilleri. Il romanzo è La giostra degli scambi, e tra gli interpreti ci sarà anche Sebastiano Lo Monaco; il secondo episodio è tratto dalle novelle Amore e La prova generale, e nel cast figurano tra gli altri Fabrizio Bentivoglio e Serena Iansiti.

Il primo episodio racconta di una serie di strani e inquietanti scambi di persone e cose, mentre il secondo unisce le vicende della misteriosa scomparsa di una giovane e la malsana ossessione di due anziani per il pensiero della morte.

Montalbano, una certezza per la Rai dal 1998

A partire dalle prime puntate andate in onda ormai quasi 20 anni fa su Rai Due, Il Commissario Montalbano è sempre stato una garanzia, sia in termini di auditel che di qualità. Alla base di questo enorme e continuativo successo c'è sicuramente l'incrocio di tante componenti.

Pubblicità

Su tutte, la grande professionalità messa in campo dai componenti della squadra, come spiega Luca Zingaretti: "È una passione, una sfida. Ogni volta discutiamo fino all'ultimo, fino a un secondo prima di dare il ciak. Ognuno dice la sua sull'inquadratura, sul costume, sul luogo". E col grande successo di pubblico che la fiction riscuote, non potrebbe essere diversamente, vista l'enorme attesa che ogni volta accompagna la messa in onda dei nuovi episodi: "Ti assumi una grossa responsabilità e devi prenderla sul serio".

Azzeccatissima è poi, per Zingaretti la scelta di Camilleri di dare sempre molto spazio al mare, in particolare alle nuotate di Montalbano, che hanno sempre un valore catartico, purificatore, ripulendolo da tutte le sozzure umane con cui si trova sempre a confrontarsi.