La presentazione ufficiale dei palinsesti Rai per la prossima stagione è imminente - a meno di slittamenti dell'ultima ora, dovrebbe infatti avvenire il 28 giugno - ma alcune certezze cominciano già a trapelare da viale Mazzini: pare proprio che non ci sarà nessuno degli abbandoni clamorosi che erano stati paventati nelle scorse settimane. A determinare un cambiamento nelle politiche aziendali è stato certamente l'avvicendamento che si è verificato nei rami dirigenziali: l'addio di Antonio Campo Dall'Orto e l'approdo del nuovo direttore generale, Mario Orfeo, ha prodotto un effetto immediato e dirompente, l'abbandono del progetto di fissare un tetto per gli stipendi dei conduttori. Decisione questa che ha permesso di scongiurare l'abbandono delle figure di riferimento della tv generalista degli ultimi anni.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Anticipazioni Tv

Ma vediamo quindi concretamente cosa accadrà l'anno prossimo.

Conti, Fazio e Giletti stra-confermati

Nessun terremoto in casa Rai, anzi. Il trio d'assi dell'auditel, Conti, Fazio e Giletti, resterà al suo posto. Per tutti e tre sono previste tante ore di programmazione e anche qualche novità.

Il primo a riprendere il suo posto sarà Carlo Conti, che a settembre tornerà in prima serata su Rai uno con una nuova edizione del suo Tale e quale show.

Prime serate in arrivo anche per Massimo Giletti, che condurrà alcuni speciali dedicati al mondo della musica, oltre ovviamente al grande classico del pomeriggio domenicale, l' Arena.

E Fabio Fazio? Confermato anche lui, che pure da tempo sembrava essere con un piede già fuori dalla Rai. Il conduttore ligure dovrebbe addirittura vedere una promozione del suo Che tempo che fa, che potrebbe passare da Rai tre a Rai uno.

A proposito di conferme, pare che anche Caterina Balivo sarà regolarmente al comando del suo Detto Fatto, come d'altronde aveva raccontato lei stessa qui qualche settimana fa. Nessun cambio della guardia su Rai due, quindi.

I migliori video del giorno

Paola Perego avrà una serie di prime serate

Mario Orfeo è risultato decisivo anche in un'altra faccenda decisamente spinosa per mamma Rai: parliamo della sospensione di Paola Perego, che come vi avevamo raccontato qui [VIDEO] sembra proprio destinata a essere solo un incidente di percorso . Per volere del nuovo direttore generale infatti, la Perego non solo rientrerà in Rai, ma avrà ben 14 prime serate a disposizione, che probabilmente saranno spalmate su due differenti trasmissioni.