7 luglio 1908, ormai da 4 giorni un cadavere giace in uno stagno della tranquilla cittadina di Sand Lake: 20 anni, bionda, occhi azzurri. Al corpo tumefatto e in avanzato stato di decomposizione è possibile dare un nome solo grazie ai vestiti: si tratta del brutale omicidio di Hazel Drew. Cosa ci faceva da sola, di notte, nella isolata Taborton Road, zona boschiva, meta abituale di cacciatori e pescatori? Gli inquirenti iniziarono a scandagliare la vita sentimentale della giovane, nonostante l'opposizione dei familiari, che non credevano si trattasse di un delitto passionale.

Pubblicità
Pubblicità

Con il progredire delle indagini, la vita tranquilla di Hazel assunse risvolti inaspettati: amanti e segreti emersero dalle lettere private della ragazza, firmate solo con le iniziali degli uomini con cui abitualmente si incontrava.

Tanti sospettati, nessuna prova

Le indagini si concentrarono su tre possibili assassini: Frank Smith, un contadino innamorato di Hazel, che aveva ammesso di averla incontrata poco prima della sua scomparsa; uno strano zio della defunta, William Taylor, la cui fattoria si trovava non lontano dal laghetto in cui fu trovato il cadavere; un milionario, Henry Kramroth, proprietario di un albergo in cui, si diceva, avvenivano incontri clandestini e orge.

The secret diary of Twin Peaks' Laura Palmer is becoming an ... - avclub.com
The secret diary of Twin Peaks' Laura Palmer is becoming an ... - avclub.com

Proprio da lì, alcuni testimoni affermarono di aver udito della urla la notte dell'omicidio. Stando all'autopsia, non c'era acqua nei polmoni di Hazel, di conseguenza non poteva essere stata annegata. La causa della morte era un forte colpo alla testa. Piuttosto che ammettere che un mostro si nascondesse dietro un rispettabile cittadino della piccola Sand Lake, la polizia ipotizzò che un autista poteva aver accidentalmente investito la ragazza e averla gettata nello stagno per occultarne il cadavere.

Pubblicità

Hazel Drew diventa Laura Palmer

La nonna di Mark Frost, Betty, abitava a Taborton e raccontò al nipote questa macabra storia per evitare che frequentasse quella zona isolata. La storia colpì a tal punto il regista da ricordarla anni dopo in presenza di David Lynch, con il quale decise di farla diventare una Serie TV. I fan dei segreti Twin Peaks, a questo punto, avranno già riconosciuto i molteplici parallelismi tra le due storie, partendo dal ritrovamento del diario di Laura, che svela la sua doppia vita, fino ai sospettati del delitto di Hazel, cui si ispirano i personaggi di Bobby Briggs (Frank Smith) e Benjamin Horne (Hanry Kramroth).

Sappiamo ormai dalla metà della seconda stagione chi ha ucciso Laura Palmer, invece, il mistero di Hazel è forse destinato a rimanere insoluto.

Leggi tutto e guarda il video