Nella lettera che George RR Martin nel 1993 inviò al suo agente, l'autore delle "Cronache del Ghiaccio e del Fuoco", la sagra da cui è stata tratta la Serie TV Il Trono di Spade, spiega le principali storyline che aveva previsto per i suoi libri. Molte storie erano completamente diverse: Jon Snow era innamorato di Arya, Robb muore sul campo di battaglia combattendo contro Joffrey Baratheon e Catelyn Tully finisce per essere uccisa dagli Estranei.

Pubblicità
Pubblicità

Sansa invece dà alla luce il figlio di Re Joffrey. La storyline di Jaime Lannister era veramente folle: nella prima stesura dei libri, lo sterminatore di re non aveva il carattere complesso e conflittuale che tutti noi conosciamo ed amiamo. Era sempre bello, ma cattivo ed estremamente potente.

Il Trono di Spade: Jaime un essere malvagio ed estremamente potente

Dopo l'esecuzione di Eddard Stark a King's Landing, inizia la guerra tra i Lannister e gli Stark.

Il Trono di Spade: La storyline originale di Jaime Lannister, follia e potere
Il Trono di Spade: La storyline originale di Jaime Lannister, follia e potere

Proprio come nella serie televisiva, Il Trono di Spade Robb durante la guerra riesce ad ottenere alcune vittorie, ma alla fine non è in grado di resistere a Jaime, Tyrion ed agli alleati dei Lannister. Dopo la morte di Robb sul campo di battaglia, Tyrion assedia e brucia Grande Inverno costringendo Catelyn, Arya e Bran a fuggire verso la Barriera. Tyrion è anche quello che rimuove definitivamente Joffrey dal trono, poiché disgustato dalla sua brutalità. Indovinate chi diventerà re dei Sette Regni dopo la deposizione di Joffrey? Jaime Lannister.

Pubblicità

Il regno di Re Jaime Lannister

Sì, avete letto bene. Jaime doveva sedersi sul Trono di Spade secondo lo schema originale che Martin aveva previsto per le "Cronache del Ghiaccio e del Fuoco". E sapete come avrebbe ottenuto il trono? « uccidendo tutti quelli davanti a lui nella linea di successione ed accusando il fratello Tyrion per gli omicidi». Il comportamento di Re Jaime Lannister doveva anche condurre Tyrion ad abbandonare la sua famiglia e andare a nord, dove si sarebbe poi innamorato di Arya Stark.

Quello che Jaime avrebbe fatto dopo non è noto. Considerando ciò che George RR Martin scrisse al suo agente, possiamo solo ipotizzare che lo sterminatore di re avrebbe affrontato tre grandi questioni: la guerra in corso con l'invasione dei Sette Regni da parte degli Stark, Daenerys (che avrebbe dovuto fare la sua comparsa a metà della storia) e - ovviamente – gli Estranei, "il pericolo più grande di tutti". Tutto sommato, è meglio il personaggio che Jaime è diventato nella versione definitiva dei libri e nella serie tv Il Trono di Spade, rispetto a quello originariamente immaginato da George RR Martin.

Pubblicità

Ma dobbiamo ammettere che l'idea di re Jaime Lannister che conduce il suo esercito in guerra, coperto con la sua armatura dorata, è una scena epica e davvero bella da immaginare.

Se desiderate ricevere gli aggiornamenti su Il Trono di Spade e su altre serie televisive, il suggerimento è di votare, commentare, e poi di cliccare sul tasto 'Segui' in alto, sopra il titolo della news

Clicca per leggere la news e guarda il video