Alessandro Mario sceglie ancora la sua Sicilia per tornare da protagonista sul piccolo schermo. Lo vedremo, infatti, molto presto in uno dei due episodi inediti del nuovo ciclo del Commissario Montalbano. Un ritorno a casa per Alessandro Mario, visto che il regista Alberto Sironi ha scelto di girare alcune scene ad Agrigento e in particolare nella casa natale di Luigi Pirandello, situata tra la Valle dei Templi e la scogliera di marna bianca della Scala dei Turchi, due splendide località che abbiamo visto in alcune puntate del Commissario Montalbano.

Un episodio che andrà in onda su RAI UNO nel 2018, in cui si riconferma che la Città dei Templi è un po' il centro catalizzatore dell'estro e della fantasia del papà del Commissario Montalbano, lo scrittore empedoclino Andrea Camilleri.

Brillante Nanni Lasca nell'opera verghiana 'La Lupa'

La saggia decisione del regista Sironi di affidare un ruolo di coprotagonista dell'episodio di cui parliamo, intitolato "Amore", ad Alessandro Mario, dà all'attore l'opportunità di esprimere al meglio la sua sicilianità, che sinora abbiamo apprezzato soprattutto nelle sue numerose e brillanti esperienze teatrali. L'ultima delle quali l'ha visto mattatore nel ruolo di Nanni Lasca per la tournèe de "La Lupa" di Giovanni Verga, con Lina Sastri. Un successo sottolineato dalla critica e dal tutto esaurito in tanti teatri italiani. Così come a Racalmuto, vicino Agrigento, ha incantato quest'estate con lo spettacolo "La Sicilia e il suo cuore", il numeroso pubblico che ha partecipato ad una manifestazione in onore dei 95 anni dalla nascita di Leonardo Sciascia.

L'episodio del Commissario Montalbano, "Amore", è ancora avvolto nel mistero. Si tratta della storia di una bellissima ragazza che scompare all'improvviso e il Commissario Montalbano (interpretato come sempre da Luca Zingaretti) è chiamato ad un'altra complessa indagine per scoprire il misterioso perché.

Alessandro Mario è entusiasta per l'occasione che ha avuto di recitare con Zingaretti.

Lo vedremo anche nella fiction di Canale Cinque 'Sacrificio d'amore'

Alessandro Mario interpreta un altro personaggio a tutto tondo siciliano, anche nella fiction in costume, sulla Belle Epoque, prodotta da Mediaset ed intitolata "Sacrificio d'amore".

Sarà in onda prossimamente su Canale Cinque. Lo vedremo nei panni di un boss del dopoguerra che fa pensare al celebre bandito siciliano Salvatore Giuliano.

La serie "Centovetrine", nel ruolo che lo ha reso popolare, il bello e dannato Marco Della Rocca, gli ha dato per due anni consecutivi (nel 2005-2006) il prestigioso premio Telegrolla D'Oro, come migliore attore. I nuovi impegni televisivi di Alessandro Mario scolpiscono un nuovo percorso, impegnato e molto personale, dopo i recital su Luigi Pirandello, Leonardo Sciascia, Giovanni Verga ma anche Arthur Miller, John Fante, Kahlil Gibran.

Questo ritorno in TV conferma che questo tenebroso siciliano continua a portare addosso l'amore per un lavoro - la recitazione - che ha ormai interiorizzato e migliorato con la tecnica e la sua passione .

Un talento su cui grandi registi stanno scommettendo.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!