Gerry Scotti è stato uno dei protagonisti dell’ultima puntata di Matrix Chiambretti. Toccante il pensiero che il conduttore televisivo ha riservato a fabrizio frizzi prima della chiusura del collegamento. ‘Sono stato tra i primi a scrivergli. Spero di averlo presto contro di me e che mi batta tutte le sere con il suo programma’. L’artista piemontese ha ribadito la sua stima professionale nei confronti del collega per stile e garbo.

Le parole del pavese hanno fatto il giro del web ed hanno riscosso l'apprezzamento del popolo social. Da rilevare che l’ex parlamentare è intervenuto dagli studi del programma a premi The Wall. Nell'occasione il sessantunenne ha mostrato ‘il muro’ con il quale si stano confrontando i concorrenti dal 20 novembre. ‘Pensa che il game è stato creato negli Stati Uniti dal noto giocatore di basket Lebron James’.

Nel corso dell’intervista il presentatore si è soffermato sul suo percorso televisivo ed ha spiegato di essere in pace con se stesso. ‘Mi piacciono le cose che faccio e vado d’accordo con le persone che mi circondano’.

'Mi piacciono le cose che faccio'

Scotti ha ricordato i suoi esordi alla radio e ha dribblato la domanda di Chiambretti sul matrimonio con Gabriella Perini. Il discorso è scivolato sul rapporto con le donne dello spettacolo: ‘Ho lavorato con le più belle donne della televisione italiana ma c’è stato sempre massimo rispetto’.

Il presentatore di Caduta Libera ha ricordato che la cosa più spinta che ha fatto è un bagno seminudo in una piscina di cioccolata con Michelle Hunziker. ‘Ricordo che tutti andavano pazzi per le letterine. Ora molte di loro si sono sistemate bene’. Pierino la peste ha ricordato al pavese che è la vittima preferita degli ideatori falsi annunci funebri sul web. ‘Siete tu e Alvaro Vitali, puoi anche fare gesti scaramantici tanto sei inquadrato a mezzo busto’.

'I falsi annunci di morte mi allungano la vita'

Sulla questione l’istrionico giudice di Tu si que vales ci ha scherzato su: ‘Sono preoccupato in quanto quest’anno non mi hanno ancora fatto morire’. Gerry Scotti ha affermato che notizie del genere allungano la vita. ‘Evidentemente per i click il mio nome è importante sia da vivo che da morto’. Stuzzicato dal conduttore televisivo Chiambretti ha parlato anche della sua passione per il vino.

‘Pensavo di dedicarmi a quest’attività a fine carriera ma poi mi sono convinto che potevo fare entrambe le cose’. Il sessantunenne di Miradolo Terme ha sottolineato che con salute e serenità può andare avanti altri dieci anni.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto