Una coppia di domodossola ha vissuto momenti di paura la scorsa notte quando è stata tempestata di telefonate per colpa di un numero apparso durante la fiction Rosy Abate su Canale 5. In una scena della puntata in onda domenica sera, infatti, il numero di cellulare scritto su un bigliettino non è di pura fantasia ma risulta intestato da anni a uno sfortunato signore.

"Da ieri sera persone sconosciute ci stanno tempestando di telefonate, fino alle 4 di notte e di nuovo stamattina, per chiederci se siamo parenti di Rosy Abate, qualcuno ci dà dei mafiosi e c’è chi ci ha perfino minacciato" ha dichiarato a La Stampa la moglie dell'uomo con il numero di telefono apparso nella puntata.

La serie tv in onda su Canale 5 racconta la storia di Rosy Abate, mafiosa che prova a rifarsi una vita lontano dalla Sicilia. Composta da 5 episodi di 100 minuti ciascuno, la Fiction interpretata da Giulia Michielini e Raniero Monaco di Lapio è uno spin-off di Squadra Antimafia. Nella puntata in onda il 12 novembre, il numero di telefono in questione è apparso su un bigliettino consegnato alla protagonista da un criminale, per questo motivo alcuni curiosi telespettatori non si sono risparmiati e hanno insultato e minacciato la coppia di Domodossola.

Inizialmente la coppia ha pensato a uno scherzo, ma poi il cellulare non smetteva di suonare e sono iniziati a piovere insulti di ogni tipo. "Rosy Abate non fai paura a nessuno, vengo lì e ti ammazzo" è una delle minacce che si è sentita dire la donna che attualmente è incinta e disoccupata.

La paura della trentenne all'ottavo mese di gravidanza, adesso, è che qualcuno riesca a risalire al suo indirizzo a partire dal numero di cellulare e che si presenti sotto casa. Il marito e intestatario del telefono, infatti, è dovuto partire per la Svizzera per motivi di lavoro e la donna, che non ha neanche visto la serie tv, deve affrontare da sola le minacce ricevute.

"Aspetto che mio marito torni dalla Svizzera e andiamo dalle forze dell’ordine" ha dichiarato la donna. Dopo la grande paura, infatti, la malcapitata ha deciso di denunciare l'episodio perché "non è possibile che una produzione tv non controlli se i numeri sono veri". Un motivo dell'apprensione, secondo le parole della signora, è che numero in questione appartiene al marito da 13 anni e quindi è in possesso di amici, familiari, colleghi e quindi non è tanto semplice da cambiare da un giorno all'altro.

Segui la pagina Serie TV
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!