Quello tra il rap ed i talent show è sempre stato un rapporto difficile, soprattutto in Italia. Sono infatti innumerevoli le dichiarazioni fatte negli ultimi anni da parte dei principali attori del rap-game, che evidenziano come la maggior parte della scena hip hop abbia una bassissima considerazione, in alcuni casi una vera e propria disistima, per questo genere di spettacolo.

I talent per un rapper sono come gli steroidi per uno sportivo?

Se Marracash, in un'intervista per il Corriere della Sera di qualche anno fa, era arrivato addirittura a sconfessare i rapper usciti dai talent – nel caso specifico il riferimento era a Briga e Morenoaffermando a chiare lettere: 'Quelli non sono rapper' [VIDEO], c'è addirittura chi, come Salmo e fabri fibra, ha scelto di dichiarare pubblicamente di aver rinunciato ad un ingaggio economico a dir poco importante per fare il giudice a X Factor, ruolo che, stando alle dichiarazioni dei due artisti sopracitati, negli ultimi anni sarebbe stato proposto ad entrambi.

I talent nell'immaginario collettivo del rap italiano rappresentano ormai uno strumento percepito come obsoleto, una scorciatoia non necessaria, che nell'ambito di una carriera artistica rischia nel complesso di arrecare più danni che benefici. Qualche anno fa Fred De Palma formulò una metafora che ben incarna quello che sembra essere il sentire comune della maggior parte dei rapper italiani nei confronti dei talent, queste le sue parole: 'È allettante il fatto di saltare tutti i passaggi di una carriera e diventare un numero uno da subito, io però ho sempre pensato che i talent show fossero un po' come gli steroidi: finché ci sei dentro sei il più grosso, ma appena smetti ti afflosci su te stesso.'

Corsi e ricorsi storici

In un contesto del genere va da sé che la recente notizia della partecipazione di Fabri Fibra al programma 'amici' di Maria De Filippi, diffusa nel pomeriggio di ieri tramite un comunicato ufficiale Mediaset, non possa essere stata accolta di buon grado da parte di molti fan del rapper marchigiano classe 1972, nonché da molti appassionati di rap italiano in genere, che nelle ultime ore stanno commentando negativamente i numerosi contenuti on line dedicati a questo avvenimento.

Poco importa se l'autore di 'Mr. Simpatia' e 'Turbe Giovanli' non andrà a fare il giudice, e tantomeno il concorrente, ma, più semplicemente, sarà uno dei tre ospiti d'eccezione della prima puntata, assieme a Laura Pausini ed Alice Merton; poco importa se già in passato Fibra aveva preso parte al programma, c'è poco da fare: quando il rap – quello vero – incontra il talent, c'è e ci sarà sempre qualcuno pronto a storcere il naso.

Durante la puntata Fabri Fibra duetterà [VIDEO]soltanto con uno degli allievi della scuola di Maria De Filippi, sarà lui stesso a sceglierlo, quindi in un certo senso avrà un ruolo attivo nello svolgimento del programma. A giudicare dai numerosi commenti presenti on line, sembra proprio questo il dettaglio più difficile da mandare giù per molti supporter.