fabrizio frizzi ha lasciato un enorme vuoto. Il conduttore è scomparso dopo aver lottato contro un brutto male. Tutto è cominciato il 23 ottobre 2017 quando Frizzi è stato colpito da un’ischemia che l’ha tenuto fermo per un paio di mesi. A dicembre il peggio sembrava passato al punto che era tornato alla conduzione de L’Eredità. Improvvisamente il 26 marzo 2018 il conduttore è scomparso all’ospedale Sant’Andrea dopo un’emorragia cerebrale che i medici non hanno potuto arrestare. La morte di Frizzi è stata una notizia davvero inaspettata che ha creato grande dispiacere nel pubblico e in tanti colleghi del noto conduttore. Tra tutti Carlo Conti, Antonella Clerici, Milly Carlucci e l'ex pilota di Moto Gp Max Biaggi, da sempre legati da un’amicizia con il conduttore.

Fabrizio Frizzi scomparso dopo aver combattuto contro un brutto male

Fabrizio Frizzi, qualche giorno prima di morire, aveva anche rilasciato un’intervista al Corriere della Sera, dove aveva spiegato di vivere un momento molto difficile. Il conduttore si era limitato a dire che stava facendo delle cure per riuscire a migliorare il suo stato di salute [VIDEO]. Frizzi avrebbe voluto spiegare tutto nel dettaglio soltanto dopo aver superato questo brutto momento. Il suo desiderio più grande era quello di vedere crescere sua figlia Stella, nata dalla relazione con Carlotta Mantovan. Purtroppo non ce l’ha fatta e la malattia l’ha avuta vinta. Ma andiamo a capire meglio quale iniziativa ha preso l’assemblea capitolina.

Strada intitolata a Frizzi nell'Aventino: la mozione approvata in Campidoglio

Il conduttore Fabrizio Frizzi [VIDEO] avrà una strada intitolata a suo nome nel comune di Roma.

La decisione è stata presa durante l’assemblea capitolina che è avvenuta nella giornata di oggi. In particolare è stata approvata la mozione che prevede l’assegnazione di una piazza o via in zona Aventino al conduttore scomparso il 26 marzo.

A presentare la mozione il gruppo Fdi ed è stata votata anche da Pd, M5S e altri consiglieri comunali. Una bella iniziativa che farà sicuramente piacere a tutti coloro che hanno apprezzato il percorso televisivo di Fabrizio Frizzi. Tantissimi infatti i fan del conduttore che nei giorni successivi alla sua morte gli hanno reso omaggio in diversi modi. Basti pensare che fuori la camera ardente, allestita nella sede Rai il giorno 27 marzo 2018, c’era un numero inaspettato di persone. Stessa cosa anche nel giorno dei funerali di Fabrizio Frizzi. Una persona gentile e sorridente che rimarrà nel cuore delle persone per tantissimo tempo.