fabrizio frizzi, famoso e amato conduttore televisivo, nella notte tra domenica 25 e lunedì 26 si è spento lasciando i suoi familiari e tutti i suoi fan nella disperazione. Fabrizio era un uomo molto buono, sensibile e sorridente. Il pubblico e i suoi colleghi lo amavano e rispettavano.

Fabrizio Frizzi e le sue delicate condizioni di salute

A seguito dell'ischemia di cui fu vittima nello scorso ottobre, le condizioni di salute del presentatore si sono aggravate notevolmente, fino ad arrivare alla morte a causa di un'emorragia cerebrale. L'episodio accaduto mesi fa lasciò tutti abbastanza interdetti. A stupire ancor di più fu, però, l'estrema reticenza della famiglia di Fabrizio.

In quella occasione, infatti, non fu emesso alcun bollettino medico, pertanto non si conoscevano le reali motivazioni di quell'attacco.

Ad oggi, tale scelta appare, finalmente, chiara. Il giornalista alfonso signorini, nel corso di un'intervista a Matrix, ha fatto delle rivelazioni scioccanti [VIDEO]che hanno chiarito il vero motivo della morte di Fabrizio Frizzi.

La rivelazione shock di Alfonso Signorini sul "segreto" che nascondeva Fabrizio Frizzi

L'ischemia e la conseguente emorragia cerebrale sono state causate dalla presenza di tumori sparsi ovunque. Fabrizio, dunque, aveva due possibili strade da intraprendere: la prima era quella di chiudersi in casa da solo attendendo che la morte lo portasse via con sé, mentre la seconda era quella di continuare a fare ciò che amava di più, ovvero, entrare nelle case degli italiani con il sorriso che lo contraddistingueva proseguendo fino alla fine con ciò che più adorava fare, lavorare in televisione.

Ebbene, il grande Fabrizio ha, coraggiosamente, fatto questa seconda scelta. L'uomo era ben consapevole di essere sul filo del rasoio [VIDEO]ma, nonostante questo, ha fatto in modo di non lasciar mai trapelare nulla. La verità, infatti, si è scoperta solamente adesso, a qualche giorno di distanza dalla sua scomparsa.

Lo stesso Fabrizio, infatti, era alquanto vago sulla sua malattia, a tutti ripeteva sempre come il pericolo fosse tutt'altro che scampato, anzi, la sua battaglia era ancora in atto e, qualora l'avesse sconfitta, avrebbe raccontato la verità a tutti. Questo, purtroppo, non è mai potuto accadere, Fabrizio ha perso la battaglia ma il suo ricordo resterà per sempre vivo nel cuore e nella mente di tutte le persone che gli hanno voluto bene.