Patrick Dempsey, l'attore divenuto famoso grazie all'interpretazione del neurochirurgo Derek Shepherd in Grey's Anatomy, è pronto per tornare in Italia. Il sex symbol statunitense, ospite dell’evento Maine Voices Live, si è raccontato in una lunga intervista in cui ha trattato tutti i temi della sua lunga e fortunata carriera. Dalle corse automobilistiche, sua vera passione, passando per l'interpretazione del neurochirurgo Derek Shepherd fino ad arrivare ai suoi nuovi progetti: "La verità sul caso Harry Quebert" di cui sarà protagonista e "The art of the racing in the rain" che lo porterà, per l'ennesima volta, in Italia.

Patrick Dempsey: "Sarà difficile essere all'altezza di Derek Shepherd"

La prima parte dell'intervista rilasciata al nightclub Aura di Portland si è concentrata sulla lunga esperienza di Patrick sul set di Grey's Anatomy. L'attore, come sappiamo, ha deciso di lasciare il famoso Medical- Drama alla fine dell'undicesima stagione ma sembra che il ricordo sul set del telefilm più famoso della ABC non sia andato via.

Ecco cosa ha dichiarato Patrick: "Derek Shepherd rimarrà sempre nel mio cuore e non sarà per niente facile essere all'altezza di quel ruolo."

L'attenzione dell'attore si è poi concentrata sul suo centro, il "Dempsey Center for Cancer Hope and Healing”.

"Ho interpretato un chirurgo in una serie tv (in realtà sarei un pessimo dottore) e questo senza dubbio ha facilitato la diffusione del mio centro.

La televisione ha un potere enorme, è in grado di raggiungere fans da tutto il mondo e il fatto che Grey's Anatomy continui la sua corsa è davvero notevole, pazzesco. Sono orgoglioso di aver partecipato a questo progetto, ma il beneficio più grande che ho tratto è la diffusione dei progetti del centro. La fama fine a se stessa, quella egoistica, è senza senso.

Restituire qualcosa agli altri rappresenta il vero valore della vita."

Patrick torna in Italia

L'ultimo progetto di Patrick Dempsey riguarda il ruolo di produttore. Il film "The art of the racing in the rain" è attualmente in produzione e le ultime riprese avranno luogo proprio nel nostro paese!

Il Portland Press Herald ha, infatti, dichiarato che l’ultima scena del film "L’arte di correre sotto la pioggia (The art of racing in the rain) è ambientata in Italia, in particolare sulle colline emiliane.

Non ci rimane che aspettare il ritorno del nostro bel "McDreamy" e sperare in una foto con lui.

Segui la pagina Cinema
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!