Matteo Renzi sarà un nuovo volto Mediaset? E' possibile, secondo Piersilvio Berlusconi, il quale ha confermato che tra l'ex premier e l'azienda di Cologno Monzese è in corso una trattativa. L'obiettivo è portare in tv un programma sulle bellezze di Firenze [VIDEO] descritte proprio da colui che, dal 2009 al 2014, ne è stato primo cittadino.

Il canale candidato a trasmettere l'ipotetico programma divulgativo potrebbe essere Rete 4 che, dalla prossima stagione, avrà una linea editoriale completamente nuova e si occuperà di politica e di cultura. Tra i personaggi coinvolti in questo nuovo progetto possiamo citare Piero Chiambretti, Nicola Porro, Barbara Palombelli e Roberto Giacobbo.

E, se la trattativa andrà in porto, anche Matteo Renzi potrebbe far parte del team di "restauro" della nuova Rete 4.

Piersilvio Berlusconi conferma i contatti tra Renzi e Mediaset

Piersilvio Berlusconi, vice presidente ed amministratore delegato di Mediaset, durante la presentazione dei palinsesti 2018/19 dei tre canali principali avvenuta a Montecarlo, ha confermato i contatti tra Matteo Renzi e Mediaset con tale affermazione: "Riguardo Renzi, ci hanno contattato e se ci piacerà il prodotto, perché no?".

L'ex premier e sindaco di Firenze ha così descritto il suo progetto: "Questo progetto televisivo su Firenze ha l’ambizione di parlare ai cuori delle persone, cercando di raggiungerle anche oltre i confini nazionali. Sono emozionato al pensiero di lavorare su una sfida così affascinante ma è tutta un’altra cosa rispetto alle fake news sul trasformarmi in uno showman di provincia".

Piero Angela su Renzi: "Ce la può fare"

Visto che quello di Matteo Renzi è un programma divulgativo, è ovvio che la mente non può non cadere su colui che del genere è un vero e proprio maestro, ossia Piero Angela, il quale, assieme al figlio Alberto, realizza ottimi ascolti con trasmissioni [VIDEO] del calibro di SuperQuark, Ulisse e Meraviglie. Angela senior si è così espresso riguardo al progetto dell'ex presidente del consiglio: "Consigli per Renzi? Non ne ho, lui è uno che la sa lunga e ce la potrebbe fare. Ma non credo che si occuperà di divulgazione scientifica". Dunque, secondo il conduttore di SuperQuark, Matteo Renzi non percorrerà le sue orme ma si soffermerà su argomenti artistici e culturali, avvicinandosi di più a suo figlio Alberto che dal prossimo autunno occuperà il sabato sera di Rai 1 con Stanotte a Pompei e delle puntate speciali di Ulisse che si sposterà dal terzo al primo canale.