Entertainment Weekly ha realizzato, in occasione del traguardo delle 15 stagioni, un servizio fotografico a cui ha partecipato tutto il cast di Grey's Anatomy [VIDEO]. A pochi giorni dal debutto del Medical Drama più famoso d'America è stata, inoltre, resa nota l'intervista rilasciata dalla creatrice della serie: Shonda Rhimes.

'Lasciare Grey's Anatomy è stato più difficile del previsto'

Gli argomenti trattati dalla produttrice sono stati davvero tanti, ma il primo punto su cui si è focalizzata l'attenzione è stata la decisione della Rhimes di abbandonare la sceneggiatura di grey's anatomy, a favore dell'amica e collega Krista Vernoff.

Ecco cosa ha dichiarato in proposito:

"Al momento non decido più nulla riguardo la trama e per me è un'esperienza fantastica ascoltare le idee di Krista e trovarmi d'accordo con lei. Non discutiamo più su ciò che lei vuole portare in scena o meno, non devo più approvare o disapprovare le sue scelte. La Vernoff ha la mia stessa sensibilità e sta continuando quello che abbiamo iniziato in modo coerente. E' stato davvero bello affidarle la sceneggiatura perché ero sicura che avrebbe fatto un ottimo lavoro, conosce molto bene lo show dal momento che abbiamo lavorato fianco a fianco durante le prime sette stagioni. Non avrei lasciato il comando a nessun altro, con lei è stato più semplice allontanarmi dallo show. Diciamo che è stato come mandare il proprio figlio al college. Sono stata occupata con la stesura della trama per ben 13 stagioni, quindi pensavo che avrei tirato un sospiro di sollievo durante la pausa e invece si è rivelato sorprendentemente difficile.

'Tutto ciò che riguarda Grey's Anatomy rappresenta un piccolo miracolo'

Ma cosa pensa Shonda della trama proposta dalla Vernoff nel corso dell'ultima stagione?

"Lo standard qualitativo è rimasto invariato, la trama proposta da Krista continua ad appassionarmi. Sarebbe stato difficile per me rimanere in disparte se non fosse stato così. Sono assolutamente orgogliosa della serie, ancora oggi stento a credere ai risultati che abbiamo raggiunto. Siamo sulla cresta dell'onda da moltissimi anni e i telespettatori continuano a guardare gli episodi con passione preoccupandosi, come noi, del destino dei personaggi. Tutto ciò che riguarda questa serie rappresenta un piccolo miracolo per me.

E della storyline della protagonista Meredith Grey?

"Dopo la morte di Derek, era giusto che a Meredith fosse concesso il tempo per riprendersi: capire chi fosse, raggiungere i suoi traguardi lavorativi e concentrarsi sui suoi figli. Questi obiettivi erano assolutamente prioritari rispetto alla necessità di avere di nuovo un uomo accanto.

Anche Ellen Pompeo [VIDEO] era d'accordo con questa nostra visione. Al momento non ho un'idea ben precisa sui suoi prossimi passi, ma ho ben chiara l'evoluzione personale dei miei personaggi femminili a prescindere dalla presenza di un compagno. Non si tratta assolutamente di dimostrare che si può vivere senza un uomo, ma di far capire che l'esistenza dei personaggi che costruiamo non si basa strettamente sulle loro relazioni."

L'episodio finale sarà scritto da Shonda Rhimes

"Quando concluderemo il percorso di Meredith Grey tornerò" dichiara Shonda Rhimes, che ha ceduto totalmente la sceneggiatura a Krista Vernoff con la sola clausola di poter scrivere l'episodio conclusivo della serie.

"Ho scritto ben sei finali diversi per Grey's Anatomy. Negli anni ho avuto più volte la sensazione che la fine fosse vicina, ma puntualmente lo show veniva rinnovato dal network grazie all'affetto dei fan, perciò non ho più pensato ad una conclusione. Per il momento non ho la più pallida idea di come si concluderà questa fantastica avventura. Con Krista scherziamo spesso sull'eventualità che lo show durerà così a lungo da poter lasciare la sceneggiatura ad Harper e Coco, le nostre fantastiche figlie."