Ritorna sulla rete ammiraglia uno degli appuntamenti più attesi di questa stagione televisiva, "Il commissario Montalbano". Quest'ultimo ritorna in prima serata su Rai 1 per festeggiare insieme a tutti i fan i suoi vent'anni di messa in onda. Era, infatti, il lontanissimo 1999 quando il personaggio di Camilleri, il commissario Montalbano, faceva il suo debutto in televisione con il primo ciclo di episodi della serie. Da allora gli episodi trasmessi sulla Rai sono stati 32, a cui si aggiungono gli ultimi due che andranno in onda l'11 e il 18 febbraio.

Pubblicità

Quello che vedremo lunedì 11 febbraio, basato sul libro omonimo di Camilleri, sarà intitolato "L'altro capo del filo" e sarà incentrato principalmente sulle indagini che il commissario Montalbano intraprenderà in seguito al ritrovamento del cadavere di una donna di Vigata massacrata nella sua sartoria.

Il barbaro omicidio

Le anticipazioni dell'episodio intitolato, come detto, "L'altro capo del filo" segnalano che un terribile delitto verrà commesso a Vigata e il Commissario Montalbano verrà chiamato ad indagare su di esso.

Le indagini avranno inizio quando verrà trovato il corpo senza vita di Elena Biasini, una cittadina di Vigata massacrata all'interno della sua sartoria. A primo impatto, l'omicidio della donna risulterà agli occhi degli inquirenti senza alcuna spiegazione plausibile, ma l'occhio attento del commissario Montalbano noterà fin da subito che 'le cose non sono mai come sembrano'. L'uomo, infatti, inizierà ad indagare più a fondo nella vita della vittima, scoprendo una donna straordinaria e misteriosa che con le sue azioni non ha fatto altro che condannarsi ad una fine prematura e brutale.

Pubblicità

Ma l'indagine per l'omicidio della Biasini non sarà l'unico caso seguito da Montalbano, che dovrà affrontare anche l'emergenza degli sbarchi dei migranti in Sicilia. Il protagonista, infatti, aiutato dai suoi uomini saprà aiutare chi sarà in difficoltà con umanità e giustizia, riuscendo a gestire al meglio la difficile situazione che gli si parerà davanti.

La dedica

Da non dimenticare che l'episodio appena descritto è un omaggio alla memoria di Marcello Perracchio, scomparso nel luglio del 2017 all'età di 79 anni.

L'attore, nella fiction, interpretava il dottor Pasquano, il medico legale di Vigata che in diverse occasioni aveva aiutato Montalbano a risolvere i casi più complicati.