Torna anche questa settimana l'appuntamento con la fiction basata sul capolavoro letterario di Umberto Eco, "Il nome della rosa". Lunedì 18 marzo verrà trasmessa in prime-time su Rai 1 la terza puntata della prima stagione della serie. In questo appuntamento verrà ucciso un altro abitante dell'abbazia, Adso si lascerà andare alla passione con la ragazza occitana e Salvatore verrà arrestato.

La confessione di Remigio

Le anticipazioni della terza puntata de "Il nome della rosa" segnalano che la ragazza occitana, ritrovata svenuta nel bosco, verrà curata da Anna a casa sua.

Pubblicità

Le due delegazioni presenti all'abbazia finiranno per scontrarsi veementemente nel corso di una cena in cui il clima di tensione arriverà alle stelle. Bernardo continuerà a chiedere informazioni su Remigio, convinto di aver già incontrato l'uomo in precedenza da qualche parte. Nel frattempo, il cellario confesserà a Guglielmo di essere stato un dolciniano nel passato ma di non avere comunque niente a che fare con i delitti perpetrati fra i corridoi dell'abbazia.

L'arresto di Salvatore

Il giorno dopo l'arrivo della delegazione capitanata da Bernardo avrà inizio all'abbazia una vera e propria disputa fra quelli che pensano che la chiesa abbia diritto ad avere ricchezza e potere e quelli che vorrebbero vedere un clero più umile e meno propenso agli aspetti materiali dell'esistenza.

Nel mezzo della disputa i francescani si renderanno conto che il Papa è pronto ad etichettare la loro dottrina come eretica. Anna, travestita da ragazzo, approfitterà della nebbia e si intrufolerà all'abbazia per riavere da Remigio le lettere che suo padre gli consegnò prima di essere ucciso. Gli sforzi della giovane però non saranno ripagati positivamente: il religioso le confesserà di non avere più quelle lettere perché il bibliotecario Malachia le consegnò all'Inquisitore dopo essere stato minacciato e ricattato.

Pubblicità

Adso e la ragazza occitana faranno l'amore nella foresta. L'erborista Severino verrà ritrovato morto dopo aver confessato a Guglielmo di aver trovato uno strano libro. Salvatore catturerà la ragazza occitana e la rinchiuderà nel mulino. Non molto lontano, Adso sentirà le grida della giovane e correrà a salvarla. Arrivato al mulino però dovrà vedersela con Salvatore, con cui lotterà duramente fino a quando non sarà costretto a cedere sotto i colpi del religioso. A quel punto le guardie di Bernardo arriveranno al mulino e arresteranno Salvatore.

La ragazza verrà accusata di stregoneria.