Il crossover Crisi sulle Terre infinite ("Crisis on infinite Earths" o semplicemente "Crisis") , annunciato dopo Elseworld alla fine del 2018, è attesissimo dai fan dell'Arrowverse perché è un evento di grandi proporzioni: sarà diviso in cinque parti, in onda tra il 2019 e il 2020, coinvolgerà numerosi personaggi e, secondo gli autori, cambierà l'universo televisivo creato da The CW a partire dal 2012 con la serie Arrow. Come se ciò non bastasse, per l'arciere di Star City sarà l'ultimo crossover poiché la serie si concluderà con l'ottava stagione in onda da ottobre e inoltre l'evento sarà decisivo per il destino di Barry Allen, alias Flash.

Sin dalla prima stagione della serie infatti, il pubblico e lo stesso velocista scarlatto sapevano che nel 2024 - anno in cui sarà ambientato il crossover - Flash sarebbe scomparso dopo gli eventi della "Crisi". Alla fine della quinta stagione - attenzione allo spoiler - nell'ultima scena la data sul quotidiano cambia: non più 2024 bensì 2019. Quindi la timeline è stata modificata. Come verrà risolta la questione su Flash? E quali cambiamenti porterà l'atteso crossover nella continuity televisiva?

In 'Crisi sulle Terre infinite' gli eroi combattono l'Anti-Monitor, che vuole distruggere il Multiverso

"Crisis on infinite Earths" è stata una delle storie più iconiche create dalla DC Comics. La trama vedeva gli eroi e i cattivi uniti contro l'Anti-Monitor, intento a spazzare via il Multiverso che, come ben sanno anche gli appassionati delle serie tv dell'Arrowverse, è formato da più Terre.

La serie venne realizzata per mettere ordine nella confusa continuity dell'universo DC e si concluse con la morte di alcuni eroi e l'unione di tutti i mondi in un'unica Terra. Il produttore Greg Berlanti ha recentemente dichiarato che il progetto televisivo di "Crisis" potrebbe avere alcune differenze rispetto all'originale su fumetto.

'Crisis' in onda in cinque parti a dicembre 2019 e a gennaio 2020

"Crisi sulle Terre infinite" unirà tutte le serie dell'Arrowverse: Arrow, Supergirl, The Flash, DC’s Legends of Tomorrow e Batwoman. I cinque episodi saranno divisi in un gruppo composto da tre puntate in onda a dicembre 2019 e in un altro da due che concluderà la storia a gennaio 2020.

Gli interrogativi sono tanti, soprattutto dopo ciò che è stato mostrato alla fine di Arrow 7, Supergirl 4 e The Flash 5: - attenzione agli spoiler - nell'ultimo episodio di Arrow 7, The Monitor si presenta da Oliver Queen per dirgli che morirà e che deve andare con lui per salvare il Multiverso. In The Flash 5, come già si è detto, la sua scomparsa è stata anticipata al 2019. Infine, al termine di Supergirl 4, The Monitor ha fatto qualcosa sul corpo del defunto Lex Luthor, probabilmente per riportarlo in vita, e ha fatto arrivare sulla Terra Malefic, il fratello di J'onn.

Segui la pagina Serie TV
Segui
Segui la pagina Anticipazioni Tv
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!