Diventato famoso all'età di 13 anni, Justin Bieber nelle ultime ore tramite il suo profilo Instagram, ha rilasciato una confessione a cuore aperto. Lo scopo del messaggio sembra essere quello di dare forza a tutti: a chi vive momenti difficili, a chi è povero, solo o spaventato. E per farlo ha deciso di raccontare la sua storia, senza filtri e senza inganni e, soprattutto, l'altra faccia della medaglia del grande successo.

Bieber spiega quante volte sia stato difficile per lui alzarsi la mattina con l’atteggiamento giusto, perché era sempre sopraffatto da tutto: dal suo lavoro, dalle responsabilità, dai troppi soldi che aveva a disposizione, fino alle sue relazioni.

Era così sopraffatto al punto da arrivare a pensare più volte al suicidio: “Qualche volta si può arrivare al punto in cui non vuoi più vivere, quando senti che non cambierà mai nulla”.

Il cantante continua il suo post raccontando dei problemi legati alla sua infanzia. Cresciuto in una famiglia poco stabile, con dei genitori molto giovani e senza soldi, quando ha iniziato la sua carriera non ha più riconosciuto il senso dell'umiltà e della responsabilità.

Bieber confessa le sue debolezze

Bieber si è trovato ad essere molto ricco quando non era ancora maggiorenne, ma nonostante questo era sempre insoddisfatto. La sua dichiarazione a cuore aperto non termina qui, perché il cantante ha scelto di raccontare anche il suo difficile rapporto sia con le droghe che con le donne: ha iniziato a fare uso di sostanze stupefacenti a soli 19 anni e ad abusare di tutte le sue relazioni, perché era sempre arrabbiato "Mi allontanavo da tutti coloro che mi amavano e mi nascondevo dietro la persona che ero diventato”.

Il post termina però con una speranza, quella che lui ha trovato grazie alla moglie Hailey Baldwin ed alla religione. Justin invita quindi tutte le persone a non smettere mai di lottare, anche quando sentono di avere tutto contro: come ha fatto lui che oggi, dopo mesi di depressione, è felicemente sposato e appagato.

Le reazioni al suo post

Sono tante le persone, famose e non, che si sono commosse nel leggere lo sfogo sincero del cantante. I primi a complimentarsi con lui per il suo coraggio sono stati i suoi amici più intimi ed i suoi collaboratori, primo tra tutti il suo manager, Scooter Braun, che si è detto fiero di lui.

Ancora più animo ci ha messo l'ex cantante dei One Direction, Liam Payne, il quale si è scagliato contro i giornalisti per aver ripreso solo la parte della confessione in cui Justin ammette di aver abusato di sostanze stupefacenti, senza rendersi conto del gesto "incredibilmente coraggioso" che ha compiuto il cantante e per il quale "merita più rispetto".

Segui la pagina Gossip
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!