La nuova serie televisiva La caccia-Monteperdido con protagonista l’attrice spagnola Megan Montaner con il ruolo di un’agente dell’unità centrale operativa delle guardia civile, continua ad occupare la rete ammiraglia Mediaset. Le anticipazioni del terzo appuntamento che il pubblico vedrà domenica 24 novembre 2019, svelano che la sergente Sara Campos durante le indagini entrerà in possesso di un dettaglio che la farà avvicinare un po’ di più a Lucia Castan. Inoltre, grazie alle ricerche degli inquirenti, si scoprirà che il rapitore della bambina vive tra i residenti della vallata di Monteperdido.

Trama 3^ puntata: Sara trova un indizio riguardante Lucia

Nella terza puntata della fiction di origini iberiche formata come di consueto da due episodi e in programmazione su Canale 5 in prima serata il 24 novembre 2019, continueranno le ricerche serrate per il ritrovamento di Lucia. Nel capitolo numero 5 intitolato “Lago”, il sergente Sara Campos dovrà fare un grosso sforzo per gestire al meglio le indagini. Quest’ultima, nonostante non potrà fidarsi di nessuno, entrerà in possesso di un indizio che la farà avvicinare sempre di più alla figlia di Joacquin.

Nel contempo Ana inizierà ad aprirsi grazie a Quim, il fratello di Lucia, colui che rappresenta il ragazzo ideale per Ximena, una bambina soprannominata “La fortunata”. Quest’ultima inoltre era colei che si trovava in compagnia di Ana e di Lucia proprio il giorno del rapimento. Dopo essere rientrata a casa, la Montrell inizierà ad avere maggiore sicurezza, visto che non avrà più nessuna paura. Con il suo cambiamento, la giovane darà l’impressione di essere finalmente disposta a dare agli inquirenti le informazioni che stanno cercando.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Serie TV Anticipazioni Tv

Intanto Ximena avrà il sospetto che tutti i suoi conoscenti avrebbero tanto desiderato che fosse stata sequestrata lei invece di Lucia e Ana. Successivamente le forze dell’ordine faranno una scoperta che consentirà alla Montrell, di ripensare ai suoi anni di prigionia in un modo diverso. La verità sarà ad un passo dal venire alla luce, visto che il rapitore delle due minorenni si rivelerà essere un compaesano di Monteperdido. Nel sesto capitolo intitolato “La guardia”, mentre Ana tornerà ad adattarsi all’ambiente familiare, i cittadini del paese rimarranno spiazzati quando la polizia svelerà i loro segreti.

Tutti gli abitanti purtroppo diranno delle menzogne, e questa messinscena non passerà di certo inosservata a Sara. Quest’ultima sarà consapevole che l’unica soluzione per smascherare il colpevole è quella di mettere in salvo Lucia. Per finire i genitori della Castan continueranno ad essere disperati, poiché crederanno ancora una volta di non potersi ricongiungere con la figlia viva.

Riassunto del primo appuntamento

La scorsa domenica, ovvero il 10 novembre 2019 i telespettatori italiani hanno avuto modo di vedere il primo episodio, che è iniziato in un modo tragico.

Due bambine dall’età di 11 anni chiamate Ana e Lucia, sono scomparse nel nulla dopo essere uscite da scuola, sconvolgendo l'intera comunità. A seguito di un salto temporale di cinque anni, la Montrell è stata ritrovata in stato di incoscienza con una grave commozione cerebrale per aver avuto un incidente stradale, invece il conducente della vettura ha perso la vita. Per risolvere il complicato caso sono arrivati da Madrid due agenti dell’UCO, Sara Campos e Santiago Bain, facendosi carico delle indagini al posto del comandante della polizia locale Victor Gamero.

Mentre Ana ancora ricoverata in ospedale ha cercato di farsi forza grazie all’affetto dei suoi familiari, sono continuate le ricerche per riuscire a riportare Lucia sana e salva a casa. Purtroppo la Montrell non ha fornito nessun dettaglio agli inquirenti, riguardo al luogo in cui è stata tenuta prigioniera insieme alla figlia di Joacquin. Nonostante ciò Ana ha fatto intuire di nascondere qualcosa, e proprio a causa del suo silenzio si è creato un clima di odio tra i suoi genitori e quelli della dispersa.

Grazie a Victor è stato individuato il luogo in cui sono state tenute prigioniere le due bambine, ma il sequestratore prima di far perdere le sue tracce insieme a Lucia, ha rimosso ogni prova con un incendio.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto