Sono passati ben sei anni da quando Patrick Dempsey, nel corso dell'undicesima stagione, ha deciso di abbandonare il set di Grey's Anatomy. Da quel momento l'ex protagonista maschile del medical drama ha deciso di dedicarsi ad un'innumerevole serie di progetti che gli hanno regalato la possibilità di cimentarsi in nuove sfide lavorative e in ruoli ben diversi rispetto a quello dell'amatissimo Derek Shepherd.

Patrick Dempsey su Derek Shepherd: 'Il mio ruolo viene riscoperto continuamente'

Protagonista assoluto dell'ultimo numero di Vanity Fair Italia, Patrick Dempsey si è raccontato in una lunga intervista nella quale ha ripercorso le tappe principali della sua brillante carriera.

Recentemente in onda su Sky Atlantic nel financial thriller Diavoli, il 53enne attore statunitense ha colto l'occasione per omaggiare i lunghi anni trascorsi sul set di Grey's Anatomy. Estremamente grato per il successo ottenuto grazie all'interpretazione del neurochirurgo Derek Shepherd, Patrick Dempsey ha così commentato la sua esperienza decennale nel cast del medical drama: "Era un personaggio molto simpatico che ha fatto ottime scelte nella sua carriera. Per quanto mi riguarda, sono passati sei anni dalla fine della mia esperienza, ma il mio ruolo viene continuamente riscoperto. Sono molto grato a quel telefilm perché mi ha cambiato la vita, mi consente di realizzare tanti progetti che, altrimenti, non sarei stato in grado di portare avanti".

Continuando nella sua analisi, Patrick Dempsey ha poi posto l'accento sull'aspetto che più degli altri sembra aver determinato lo straordinario successo di Grey's Anatomy. Stando alle parole dell'attore, la vera magia consisterebbe infatti nella presenza di un cast fortemente affiatato e nella bravura degli sceneggiatori: "Sono orgoglioso di averne fatto parte.

La vera forza era nell’insieme degli attori e, ovviamente, nella musica e nella sceneggiatura. C’era qualcosa di magico nella tempistica."

Il rapporto di Patrick Dempsey con i fan italiani: 'Non potevo neppure uscire...'

Archiviato il capitolo Grey's Anatomy, l'attenzione di Patrick Dempsey si è concentrata sui lunghi mesi trascorsi in Italia per via delle riprese di Diavoli e sul suo conclamato amore per il nostro Paese.

Ponendo l'accento su quanto accaduto durante il lockdown, l'attore ha infatti dedicato un pensiero ai fan italiani: "Vedere le strade deserte di Roma e Milano mi ha spezzato il cuore. Sono felice che lentamente si possa tornare alla normalità".

Infine l'ex interprete di Derek Shepherd ha ironizzato sullo straordinario affetto dimostrato dagli italiani durante le sue frequenti visite in Italia in occasione di alcuni spot pubblicitari e programmi televisivi che lo hanno visto protagonista. Queste le dichiarazioni dell'attore a tal proposito: "Sono stato fortunato. C’era molto entusiasmo, non potevo neppure uscire e andare in giro per Roma. Potevo farlo, in tranquillità, solo di notte".

Segui la pagina Serie TV
Segui
Segui la pagina Grey's Anatomy
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!